facebook rss

Macerata-Loreto, l’abbraccio
tra Asmae Dachan
e il cardinale Bassetti (VIDEO)

PARTENZA - La giornalista accusata da Giorgia Meloni di essere vicina all'integralismo è una dei pellegrini. «Vengo da tre anni, è un'esperienza bellissima e toccante». Ha incontrato all'Helvia Recina il presidente della Cei, scelto per celebrare la messa: «Ho visto una sorella musulmana che si metterà in cammino. E' il dialogo che ci può salvare da tutti i pericoli che incombono su di noi»
sabato 8 Giugno 2019 - Ore 20:39
Print Friendly, PDF & Email

 

L’abbraccio tra Asmae Dachan e il cardinale Bassetti

di Alessandra Pierini (foto Fabio Falcioni)

Inizia con un significativo abbraccio la 41esima edizione del pellegrinaggio Macerata Loreto. E’ quello tra Asmae Dachan, giornalista musulmana, attaccata pesantemente e ingiustamente nei giorni scorsi da Giorgia Meloni (che l’ha accusata di essere vicina all’integralismo islamico) e il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei e arcivescovo della diocesi di Perugia, con un passato da scout che ha sottolineato più volte. Entrambi cammineranno questa notte sotto il cielo maceratese per raggiungere domani Loreto.

Asmae Dachan non fa alcun riferimento alla bufera di questi ultimi giorni e ribadisce il suo amore per il Pellegrinaggio e la volontà di partecipare. «Devo ringraziare un’amica che tre anni fa mi ha invitato a partecipare per la prima volta al Pellegrinaggio, a questo cammino nella notte. Un’esperienza inedita che ho trovato bellissima e toccante, vivere un cammino notturno con migliaia di persone condividendo la fatica ma anche la gioia di entrare nella basilica mariana, è stata una gioia indimenticabile e sono tre anni che vengo».

Da parte sua il cardinale Bassetti, scelto per celebrare la messa di questa sera sottolinea: «Ho visto una sorella musulmana che si metterà in cammino. Credo sia una cosa bellissima, in fondo siamo tutti nati dallo stesso seme di Abramo. E’ il dialogo che ci può salvare da tutti i pericoli che incombono su di noi. Finché c’è dialogo vuol dire che vicino a te c’è un fratello e non “lo scarto” da cui difendersi».
Il cardinale ha poi invitato a rinnovare ogni anno se stessi nel partecipare al pellegrinaggio. «I tempi sono difficili e le difficoltà ha portato prima l’insicurezza, poi la paura e poi la rabbia. Ora la gente è arrabbiata. L’antidoto è chiudersi in se stessi e chi si chiude in se stesso diventa incapace di comunicare. Camminare da Macerata a Loreto ha un senso se camminiamo con un cuore sole e un’anima sola».

 

Cavalierato ad Asmae Dachan: la giornalista agisce legalmente

Festa della Repubblica, Dachan riceve il cavalierato: «Si rinnova un patto d’amore» (Foto/Video)

«Nulla di più distante da me di integralismo e terrorismo» In arrivo esposto all’ordine per la Meloni

La polemica di Giorgia Meloni: «No al Cavalierato per Asmae Dachan» Pd: «Sciacallaggio a fini politici»

 

</

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X