facebook rss

All’Inrca referti radiologici
e immagini disponibili online

ANCONA - Nei presidi di via della Montagnola, di Osimo e di Fermo gli utenti che si sono osttoposti alle prestazioni possono consultarli online, scaricandoli e salvarli in piena sicurezza
Print Friendly, PDF & Email

 

Dalla scorsa estate 2020 l’Isitituto Inrca ha attivato un sistema telematico che permette agli utenti che effettuano prestazioni radiologiche presso i presidi Inrca di Ancona, Osimo e Fermo, di accedere alle immagini dai propri Dispositivi, ovvero computer, tablet o smartphone, senza doversi più recare fisicamente presso i front office del Servizio di Radiologia. «Come poter utilizzare questo sistema? Semplicemente ritirando, al momento dell’esecuzione dell’esame, apposite credenziali con le quali è possibile, dopo alcuni giorni, consultare online il referto, scaricarlo e salvarlo in piena sicurezza. – fa sapere una nota dell’istituto di ricerca e cura – I referti in modalità on line hanno piena validità legale e possono essere utilizzati come normali referti cartacei. In pratica, per visualizzare o salvare le immagini, basterà inserire le credenziali negli appositi campi Username e password. Tanto più in epoca Covid, l’accesso ai risultati da remoto permette all’utente non solo di evitare spostamenti, ma anche di ridurre sosta e affollamento in sala di attesa, in particolare per il tempo necessario alla stampa e consegna del Cd».

Già in passato era possibile accedere al referto online, per il successivo ritiro delle immagini e del Cd l’utente doveva comunque tornare fisicamente in Radiologia, oppure richiedendo la spedizione in contrassegno, con impegno di personale e con costi di spedizione a carico dell’utente. «Ora tempo e costi supplementari sono azzerati, grazie a questa nuova opportunità di registrazione dei referti su supporti digitali (pen drive usb, cd) – conclude il comunicato – che possono tra l’altro essere inviati direttamente al proprio Medico di Medicina Generale o allo Specialista di riferimento. Questo servizio, è uno strumento molto utile nell’attuale contesto, anche come semplificazione di accesso alle strutture e dei percorsi di cura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X