facebook rss

Camerano, è morto Sante Camilletti
l’imprenditore simbolo dell’autotrasporto

CAMERANO - Il dirigente della Cgia Marche, aveva impegnato la vita a far crescere l’azienda di famiglia nel settore dei trasporti di merci per conto di terzi e conto terzista nel settore agricolo. I funerali domani nella chiesa dell'Immacolata, poi la salma riposerà al Cimitero Maggiore di Osimo
giovedì 22 dicembre 2016 - Ore 17:30
Print Friendly, PDF & Email

Sante Camilletti

Se n’è andato a 68 anni Sante Camilletti, titolare dell’omonima ditta di Autotrasporti di Camerano. Una vita spesa a far crescere l’azienda di famiglia, una garanzia nel settore dei trasporti di merci per conto di terzi e conto terzista nel settore agricolo. Camilletti, nativo di Osimo ma residente nella città del Rosso Conero, era attivo anche sul fronte sindacale come dirigente provinciale e regionale della Confartigianato provinciale e della Confartigianato Trasporti

“Di Sante Camilletti è vivissimo il ricordo nell’intera categoria dell’autotrasporto in quanto fortemente impegnato nella rappresentanza sindacale, nella promozione delle forme associative ed in particolare nel settore bieticolo saccarifero nel quale operava con un’azienda strutturata nel trasporto e raccolta bietole – lo ricordano Elvio Marzocchi e Gilberto Gasparoni, presidente e segretario regionale di Confartigianato Trasporti Marche – Ha seguito insieme alla Confartigianato Trasporti Marche quale componente per le Marche della delegazione nazionale della Confartigianato le trattative per la stipula degli accordi nazionali, e dopo la ristrutturazione del settore bieticolo con la chiusura degli stabilimenti di Fermo, Fano ed infine Jesi è stato capo delegazione nazionale nelle trattative con lo zuccherificio di Termoli. Ma Sante era un uomo molto serio e capace, che si è conquistato la fiducia e l’amicizia degli autotrasportatori, che ricercava l’unità della categoria e lavorava a favore dell’associazionismo degli imprenditori ed in questo contesto importante è stato il suo ruolo nel rafforzamento dei consorzi e delle cooperative”.

Da socio fondatore ed amministratore dell’Ats, il consorzio dei trasportatori del Porto di Ancona, nel quale lavorava sia nel trasporto di contenitori che delle merci rinfuse, Camilletti si era prodigato per lo sviluppo dell’autotrasporto portuale ricercando il miglioramento dei servizi e della sicurezza. I funerali si svolgeranno domani mattina alle 11, nella chiesa dell’Immacolata di Camerano. La salma sarà, poi, accompagnata al Cimitero Maggiore di Osimo, dove riposerà.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X