facebook rss

Incubo terremoto, controlli in Valmusone
e scuole chiuse: ecco dove

SOPRALLUOGHI - Verifiche a Castelfidardo, Filottrano e Camerano. Per domani (19 gennaio) stop al suono della campanella a Osimo, Loreto, Numana, Sirolo eFilottrano
mercoledì 18 gennaio 2017 - Ore 15:53
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Simone Pugnaloni (primo a destra) presiede il Coc di Osimo

AGGIORNAMENTO DELLE 20

In serata è stata disposta la chiusura, per la giornata di domani (19 gennaio), delle scuole di Filottrano (compresi gli asilo nido e il centro diurno I Girasoli) per permettere controlli accurati degli edifici. Scuole aperte invece a Castelfidardo, sempre per la giornata di domani, dove il Comune si era riservato la decisione. «I tecnici – dice il sindaco Roberto Ascani – hanno confermato il perfetto stato delle strutture in quanto non si sono ravvisati né danni strutturali né crepature di intonaco. Ulteriori controlli più approfonditi sarebbero stati necessari solo in caso di presenza di eventuali filature o segnali di danno, seppur lievi». Scuole regolari anche ad Agugliano e Polverigi.

***

di Maria Paola Cancellieri

Terremoto, tanta paura ma per fortuna nessun danno nelle città a sud di Ancona. Osservati speciali scuole, ospedali, case di riposo e chiese.(LEGGI L’ARTICOLO) I plessi scolastici continueranno ad essere passati in rassegna anche domani. I primi sopralluoghi svolti dai vigili del fuoco del distaccamento di San Sabino, dai sindaci delle città di tutta la Valmusone, dai tecnici comunali e dalla protezione civile, si sono concentrati sulle scuole, tutte evacuate stamattina, gli edifici pubblici, I controlli sono tutt’ora in corso.

OSIMO – Il sindaco Simone Pugnaloni ha firmato prima delle 13 di oggi l’ordinanza che chiude per la giornata odierna e per domani tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti in città e, solo per oggi, gli uffici comunali con riserva di valutare la proroga a seconda di come evolverà lo sciame sismico. La misura ha comunque natura precauzionale dato che dalle prime verifiche svolte con i tecnici non sono emersi elementi di criticità. La pausa dalla lezioni permetterà di effettuare sopralluoghi più approfonditi nei diversi plessi e negli uffici di palazzo comunale. Nel primo pomeriggio il sindaco ha convocato e presieduto la  riunione operativa del Coc.  Anche gli impianti sportivi oggi resteranno chiusi, compreso il Palabellini nel quale si sarebbe dovuta disputare, alle 20.45, la partita valida per ‘8’ giornata del campionato under 18 maschile regionale tra La Nef Osimo e Pallavolo Loreto. Il match è rinviato a data da destinarsi.

CASTELFIDARDO – Nella città della fisarmonica il sindaco Roberto Ascani ha rassicurato i suoi concittadini in tempo reale su Fb spiegando di aver “effettuato i sopralluoghi” con tecnici comunali e con l’ausilio della Polizia locale e Protezione civile, ma dai primi accertamenti “non si evidenziano danni su nessuna delle strutture pubbliche, scuole, casa di riposo ed edifici comunali. Valuterò nel pomeriggio se disporre ordinanza di chiusura dei plessi scolastici in ragione dell’eventuale protrarsi dello sciame sismico”.

LORETO – Ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per oggi e domani anche il sindaco Paolo Niccoletti che stamattina si trovava a Roma in udienza da Papa Francesco con l’associazione che ha donato il presepio meccanico al Santo Padre-. “Lo abbiamo deciso – spiega il primo cittadino di Loreto a telefono– per permettere fin da oggi pomeriggio ai tecnici di effettuare le opportune verifiche”

FILOTTRANO – Quando la terra tremava, stamattina, gli studenti di filottrano erano a casa con le loro famiglie, Nella città guidata da sindaco Lauretta Giulioni, fino a ieri la neve, che ha imbiancato strade e vicoli con un manto soffice di quasi 50 cm., è stata la prima emergenza ed ha consigliato di sospendere le lezioni per due giorni. Oggi pomeriggio accompagnata dall’assessore Doriano Carnevali e dai tecnici, la sindaca effettuerà un sopralluogo nei vari plessi per decidere se prorogare l’ordinanza di chiusura delle scuole.

I ragazzini della scuola media ‘Trillini’ all’ex seminario di Osimo, evacuati dopo le tre scosse di terremoto

OFFAGNA – Studenti evacuati e scuole chiuse dopo la seconda scossa sismica, stamattina anche ad Offagna, il borgo medievale colonizzato nei giorni scorsi dalla neve.

CAMERANO – “Purtroppo il terremoto continua a martoriare  i territori già duramente colpiti! L’epicentro, lontano da noi (L’Aquila/Rieti), ha causato si paura e disagio ma la risposta è stata ottima nell’evacuazione degli stabili scolastici e conseguente rientro negli stessi dopo nostra valutazione. Abbiamo effettuato i controlli a vista di tutti i plessi non rilevando alcuna problematica. Come spiegato durante gli incontri si invitano i genitori a non recarsi a scuola per non intralciare eventuali interventi. Gli insegnanti portano gli alunni nel posto sicuro fuori dalla scuola e rientrano dopo disposizioni del Sindaco date alla Dirigente Scolastica. Prego attenervi a tali disposizioni”. Così recita il messaggio del sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello, ai genitori degli studenti sul sito istituzionale del Comune.

NUMANA e SIROLO – Entrambi i sindaci dei Comuni rivieraschi hanno firmato in tarda mattinata l’ordinanza di chiusura delle scuole per oggi e domani. Tutte le classi di Sirolo e Numana ricadono sotto la giurisdizione di un unico istituto comprensivo e per garantire uniformità al provvedimento i due primi cittadini si sono sintonizzati.

POLVERIGI e AGUGLIANO – I ragazzini che frequentano le scuole dei due Comuni erano già fuori dalle aule oggi a mezzogiorno. Il sindaco di Polverigi, Daniele Carnevali, ha comunicato ai suoi concittadini che “In accordo con la dirigenza scolastica si dispone la chiusura anticipata delle lezioni alle ore 12,00. Annullato il rientro pomeridiano. Per ulteriori disposizioni circa la ripresa delle lezioni consultare il sito comunale”.Thomas Braconi, sindaco di Agugliano, ha invece già ordinato “la sospensione dell’attività didattica fino al completamento delle verifiche ispettive” consentendo ai vigili del fuoco di entrare negli edifici per espletarle.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X