facebook rss

Incendio in un mollificio,
operaio intossicato dai fumi

MONTECAROTTO - I vigili del fuoco di Jesi hanno spento il rogo in meno di due ore. Le fiamme sono partite per il surriscaldamento del materiale in lavorazione e gettato incandescente dentro vasche d'olio per la tempra
giovedì 19 gennaio 2017 - Ore 14:22
Print Friendly, PDF & Email

Mezzo dei vigili del fuoco (foto d’archivio)

Mattinata di fuoco nella zona industriale del Montecarotto. Un incendio è divampato attorno alle 10, in una azienda di via Papa Giovanni XXIII, che produce molle. La prima scintilla è partita per cause accidentali da un macchinario che preleva molle, portate all’incandescienza a 800 gradi centigradi, e poi le getta in un bagno di olio per essere temprate. Il surriscaldamento del materiale potrebbe essere la causa che ha innescato la scintilla.

Il rogo, che si è sviluppato in un reparto dello stabilimento, ha sprigionato un fumo denso e acre, intossicando lievemente uno degli operai che era al lavoro in quell’ambiente.

L’uomo, un quarantenne, è stato accompagnato in via precauzionale al pronto soccorso dell’ospedale di Jesi da dove è stato poi dimesso. Il fuoco era già stato spento con gli estintori dagli stessi dipendenti della ditta prima ancora dell’arrivo dei vigili del fuoco di Jesi che hanno comunque lavorato un’ora e mezzo per mettere i sicurezza il macchinario, areare i locoli e portare soccorso a tutto il personale.

(m.p.c.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X