facebook rss

Lasciata dal suo amante lo ricatta:
“Paga o pubblico foto e filmini”,
arrestata 34enne

JESI - E' una rumena finita in manette per estorsione continuata. La donna aveva avuto una relazione con un 50enne. Lui l'ha lasciata e lei ha iniziato a chiedergli denaro per non pubblicare i filmini e gli scatti fatti con il cellulare, duranti i loro rapporti intimi. L'uomo ha denunciato tutto ai carabinierii
martedì 21 febbraio 2017 - Ore 12:28
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Ricatta l’uomo che l’ha lasciata minacciando di pubblicare in rete i filmati e le foto fatte durante i loro rapporti intimi. In manette per estorsione una 34enne. La giovane, R. D. S., residente a Tivoli, di origine rumena, è stata arrestata ieri a Jesi, dai carabinieri. Era vicino al centro commerciale di via Zara. Lì le aveva dato appuntamento il suo ex, un 50enne della Vallesia, al quale, stando alle accuse nei suoi confronti, estorceva denaro da più di un anno. Somme cospicue per un totale di 180mila euro. Tutto inizia nel 2014: Il 50enne conosce una ragazza romena di 30 anni. Incominciano a frequentarsi e ad incontrarsi a Pesaro, altre volte a Senigallia, in vari alberghi della zona. Verso la fine del 2014 l’uomo decide di troncare la storia, ma lei non ci sta ed allora incomincia a ricattare l’uomo chiedendo cospicue somme di denaro, minacciandolo di mettere in rete fotografie e video che la donna aveva realizzato di nascosto durante i loro rapporti sessuali, probabilmente già con l’obiettivo un giorno di utilizzarle. L’uomo per due anni ha sottostato alle continue richieste di denaro, versandole la somma di 180mila euro. Ieri mattina, però, il 50 enne, all’ultima richiesta estorsiva, si è fatto coraggio ed ha contattato un carabiniere suo conoscente della Stazione di Serra de’ Conti. Al militare ha raccontato quello di cui era rimasto vittima e, dopo aver formalizzato la denuncia, si è dichiarato disposto ad aiutare i carabinieri nel tendere una trappola alla donna. Così ha dato un appuntamento alla rumena, preparando una busta con 12mila euro che gli erano stati richiesti. Guardato a vista dai carabinieri di Serra de’ Conti, si è diretto al centro commerciale di via Zara, a Jesi, dove aveva appuntamento con la giovane. Verso le 13.30, dopo circa 10 minuti di attesa, è arrivata la ragazza, in taxi. E’ scesa, lo ha raggiunto, prendendo la busta con il denaro. A quel punto sono usciti i carabinieri, in borghese, che l’hanno bloccata con la busta ancora sotto il braccio. E’ stata portata in caserma. Sequestrato il cellulare sono stati trovati i video e le foto con cui ricattava il 50enne. E’ stata arrestata per estorsione continuata e si trova ora nel carcere di Pesaro a disposizione del pm di turno.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X