facebook rss

Michele Zarrillo a Maiolati:
“Canto l’amore”

MUSICA - Anteprima del tour, l'8 aprile. Il cantante si fermerà per 5 giorni di prove. Presenterà al pubblico le canzoni del suo nuovo lavoro, alternandosi tra pianoforte e chitarra. In scaletta anche i grandi successi come “Cinque giorni” e “L’elefante e la farfalla”
mercoledì 29 marzo 2017 - Ore 12:56
Print Friendly, PDF & Email

Michele Zarrillo

Arriva a Maiolati Spontini, dopo Sanremo, Michele Zarrillo. Il celebre cantante di “Cinque giorni”, sarà in concerto al teatro Gaspare Spontini, l’8 aprile, alle 21. Una anteprima del tour “Vivere e Rinascere ” e cinque giorni di prove. L’organizzazione dell’evento è a cura della scuola di musica Astral Music di Castelplanio, con il patrocinio del comune di Maiolati Spontini. Il musicista e compositore presenterà “Vivere e Rinascere” (Universal Music), disco intimo e progressivo allo stesso tempo a cui ha lavorato per più di un anno, e che segna una sorta di “rinascita” a un passo della 60esima candelina, a cinque anni e mezzo dal precedente album “Unici al mondo” e a tre anni e mezzo da un importante problema di salute che lo ha obbligato a star fuori dalla scena. «Vivere e Rinascere è un disco di inediti, ognuno con una propria caratteristica, un proprio percorso – racconta Zarrillo – canzoni d’amore, di storie che finiscono e nascono, come spesso accade e come spesso è capitato nel mio repertorio, è una mia caratteristica cantare l’amore. In Vivere e Rinascere l’amore è speranza, base e partenza per un futuro di rinascita e fiducia nel prossimo. Il disco nasce dal lavoro di più di un anno, in cui ho riscoperto il piacere della scrittura, un lavoro di composizione, di ricerca di belle canzoni, con l’aiuto anche di altri autori. Anche più di come ho fatto nelle produzioni precedenti». Il tour, dall’11 aprile, partirà da Napoli con un calendario in continuo aggiornamento. In una dimensione teatrale pensata per dare risalto alle canzoni e alla qualità di un repertorio eterogeneo in cui la grammatica dell’amore è il fil rouge, Zarrillo presenterà al pubblico le canzoni del suo nuovo lavoro, alternandosi tra pianoforte e chitarra. La scaletta della serata ripercorre anche i grandi successi che contraddistinguono Michele Zarrillo nel panorama musicale come, tra gli altri, “Cinque giorni”, “Una rosa blu”, “La notte dei pensieri”, “L’elefante e la farfalla”, “L’acrobata” e “L’alfabeto degli amanti”. Sul palco con Michele Zarrillo (voce, piano, chitarra acustica ed elettrica) un eccezionale team di musicisti: Alessio Graziani (piano, tastiere e voce), Roberto Guarino (chitarra e voce), Ruggero Brunetti (chitarra), Roberto Gallinelli (basso), Maurizio Dei Lazzaretti (batteria) e Andrea De Luca (violino). Zarrillo ha scelto Maiolati Spontini grazie all’amicizia e stima che lo lega al giornalista Rai Paolo Notari che ha sempre creduto nelle Marche come culla ideale per provare e affinare i live prima dei tour dei grandi artisti, come il memorabile “Stupido Hotel Live” di Vasco Rossi nel 2001 e il tour dello scorso anno degli Stadio vincitori del Festival di Sanremo 2016. Come accade ogni volta che vi è stata un’anteprima di un tour, il risvolto positivo ricade su tutto il territorio. Infatti durante i cinque giorni di permanenza tutto lo staff, oltre venti tra tecnici e artisti, attingerà dalla Vallesina tutto il materiale che servirà per l’affinamento di tutta la scenografia I biglietti della serata, posto unico al costo di 25 euro, sono acquistabili alla biglietteria del Teatro Pergolesi di Jesi o attraverso il portale www.vivaticket.it . Infoline 0731.206888 e biglietteria@fpsjesi.com .

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X