facebook rss

Un altro capriolo nel canale
salvato dai vigili del fuoco

MOIE - Il cervide era imprigionato alla profondità di 3 metri ed è stato liberato dai pompieri grazie all’allarme lanciato verso le 9.15 di stamattina da alcuni passanti. Lo scolo, per fortuna, era privo di acqua
domenica 2 aprile 2017 - Ore 13:30
Print Friendly, PDF & Email

Il capriolo salvato a Serra San Qurico

E’ sceso in un canale senza acqua vicino alla Stazione Enel di Moie e non è più riuscito a risalire. I vigili del fuoco di Jesi hanno salvato il capriolo di circa 50 chili imprigionato alla profondità di 3 metri grazie all’allarme lanciato verso le 9.15 di stamattina da alcuni passanti che l’avevano visto mentre cercava invano di saltare fuori da lì. La squadra di 5 pompieri è riuscito ad estrarlo dopo un’ora di manovre che hanno permesso di rimetterlo in libertà senza ferirlo. Gli hanno, ad esempio, coperto gli occhi per evitare che si spaventasse, andasse in arresto cardiaco e quindi morisse. Nella stagione degli amori i caprioli scendono a valle si spingono spesso anche in quest’area di Moie. Solo due giorni fa i vigili del fuoco avevano salvato un altro esemplare  a Serra San Quirico (leggi l’articolo).

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X