facebook rss

Bancomat sradicato al Cargo Pier:
è caccia ai banditi

OSIMO - L'allarme è scattato alle 3.30 e nonostante l'intervento tempestivo, vigilantes e carabinieri non sono riusciti a intercettare il commando in fuga. Prima di domani sarà impossibile quantificare il bottino
domenica 7 Maggio 2017 - Ore 12:20
Print Friendly, PDF & Email

Il bancomat colpito nella notte

 

Quello che resta dopo il colpo nella notte

Bancomat sradicato nella notte nella galleria del parco commerciale Cargo Pier di Osimo. L’allarme è scattato intorno alle 3.30 ma quando la pattuglia della security è arrivata sul posto in una manciata di minuti, la banda era già sparita e l’impianto Atm della Banca di Ancona credito cooperativo, installato vicino al bar-ristorante, davanti all’Oviesse, era stata completamente divelto dalla sua sede con tutte le banconote. La cassa blindata era stata caricata con 30mila euro prima del week end dagli addetti e prima di domani lo sportello bancario non sarà in grado di quantificare il denaro prelevato dagli utenti e, per sottrazione, il bottino rubato dai banditi.

Il buco coperto da un pannello pubblicitario

Al momento si sa davvero poco del commando entrato in azione perché la telecamera che sorvegliava l’area del bancomat è stata preventivamente oscurata dai malviventi che sono riusciti ad entrare con un mezzo all’interno della piazzetta al coperto. I ‘panettoni’ di cemento, sistemati come barriera davanti alla porta a vetri scorrevole, con molta probabilità erano già stati rimossi per sistemare un’auto in esposizione promozionale, rimasta intatta sul posto. I carabinieri della Compagnia di Osimo, che stanotte sono intervenuti, hanno pertanto richiesto alla direzione del Cargo Pier di poter visualizzare i filmati di tutte le telecamere del sistema di videosorveglianza accese nel centro commerciale per cercare elementi probanti che possano far risalire agli autori del colpo. La banda potrebbe aver agito con più uomini e mezzi (uno utilizzato per trainare e ‘strappare’ via il bancomat, un secondo ‘pulito’ per portare via il carico). C’è inoltre da capire quale via di fuga sia stata imboccata dai malviventi. Come è prassi, saranno visionati anche i filmati registrati  dalle telecamere del vicino casello autostradale di Ancona Sud e analizzati i tabulati delle utenze telefoniche ‘captate’ stanotte a quell’ora dalle celle attive sulla zona.

“Purtroppo tutti i giorni constatiamo che sono tempi tristi – ha detto il presidente della Banca di Ancona, Luigi Giulietti – e la delinquenza attenta alle persone ed alle nostre cose. Appena scattato l’allarme ci siamo recati sul posto, erano circa le 3.30 della notte e, dopo i rilievi degli inquirenti, si è proceduto a mettere in sicurezza i locali”. Difficile quantificare al momento l’esatto ammontare prelevato. “Il sabato è una giornata di attività straordinaria considerando tutti i visitatori del centro commerciale nel quale l’atm è installato dallo scorso febbraio. Terminati i conteggi potremo essere più precisi”. “Ringrazio il pronto intervento dei carabinieri – ha concluso Giulietti – ed auspichiamo che dai rilievi effettuati si possa risalire alla banda.”

(m.p.c.)

(Foto Giusy Marinelli)

Il pannello pubblicitario a copertura

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X