facebook rss

Jesi, Massimo Bacci stravince:
sfiora il 60%

JESI - Il tracollo dell'affluenza non colpisce il sindaco uscente, che dal 2012 guadagna 2mila voti in più in termini assoluti. A nemmeno metà scrutinio era già arrivato il messaggio di congratulazioni dello sfidante Pirani
domenica 11 giugno 2017 - Ore 23:06
Print Friendly, PDF & Email

Ore 8: Concluso lo spoglio delle schede dei 41 seggi di Jesi che non fa che confermare la vittoria schiacciante di Massimo Bacci che chiude a 10.781 voti ed il 59,48%. Si ferma a 3.084 voti il candidato sindaco del Pd Osvaldo Pirani (17,01%). Per Samuele Animali 2.236 voti (12,33%). Luca Bettini 1.138 (6,27%). Silvia Gregori 658 (3,63) e Massimiliano Lucaboni 227 (1,25%).

Ore 5: Massimo Bacci domina le elezioni e si conferma al primo turno per altri 5 anni. Il tracrollo dell’affluenza non colpisce il sindaco uscente, che rispetto al 2012 guadagna 2mila voti in termini assoluti assoluto. La festa è già in corso da ore alla sede elettorale delle liste civiche. Così il risultato, quando sono stati scrutinate 39 sezioni su 41: Massimo Bacci 10.184 (59,28%), Osvaldo Pirani 2.915 (16,97%), Samuele Animali 2.139 (12.45%), Luca Bertini 1.095 (6,37%), Silvia Gregori 628 (3,65%) e Massimiliano Lucaboni 216 (1,25%).

Ore 3.30: La corsa di Bacci verso il secondo mandato entra nell’ultimo miglio. Quando sono 29 su 41 le sezioni scrutinate, il sindaco è avanti con 7.629 preferenze, pari al 59,42%. Il primo degli inseguitori è sempre Pirani con 2.216 schede, il 17,25%.

Ore 2.56: Al giro di boa delle 20 sezioni scrutinate su 41, Bacci continua a guidare ben oltre la soglia del ballottaggio. Il sindaco uscente raccoglie 5.022 preferenze, pari al 58,11%, staccando il candidato sindaco del Pd Osvaldo Pirani, secondo con 1.526 voti (17,64%). Dietro, Animali con 1.072 voti, il 12,4%, Bertini con 590 voti (6,82%), Gregori con 324 schede (3,74%) e Lucaboni a 109 voti (1,26%).

Ore 2.37: Le prime dichiarazioni del candidato Pd Osvaldo Pirani sono di congratulazioni con Bacci per la sua riconferma. La corsa è già finita. “I risultati che si stanno delineando indicano una chiara e netta vittoria del sindaco uscente Massimo Bacci. Dunque, come prima cosa, congratulazioni e un forte in bocca al lupo a lui e alla sua squadra. In questi mesi di campagna elettorale più volte abbiamo detto che nel 2012 le elezioni le ha perse il Pd, stavolta le ha vinte Bacci – scrive Pirani -. Quanto a noi, pensavamo e speravamo di essere riusciti a ricostruire un rapporto con i nostri elettori, ma evidentemente 3 mesi di campagna elettorale, pur buona e ricca di contenuti, non sono stati sufficienti a superare il gap che il nostro partito sconta sia a livello nazionale che locale. Guardandomi intorno, vedo anche che nessun’altra forza è riuscita minimamente ad intercettare il consenso in questa città e mi rammarico per la forte astensione che assolutamente non deve appartenere ad una città della tradizione democratica di Jesi. Ci sarà modo di riparlarne. Intanto ribadisco il mio augurio di buon lavoro al sindaco Bacci, sperando di vedere nei prossimi 5 anni quella progettualità e quella prospettiva che a mio modo di vedere sono mancate nel primo mandato” conclude il candidato sindaco Pd.

Ore 2.19: Ad un quarto del percorso, Bacci continua a correre verso la rielezione con oltre il 59%. Quando le sezioni scrutinate sono 10, il sindaco uscente guida con 2.470 preferenze, pari al 59,73%, davanti a Pirani con 743 schede (17,96%), Animali con 438 schede (10,59%), Bertini a 274 (6,62%), Gregori a 154 (3,72%) e Lucaboni a 56 preferenze (1,35%).

Ore 1.54: Sette le sezioni scrutinate su 41, allunga Bacci con 1.716 preferenze pari al 60,6%, quindi Pirani con 503 voti al 17,7%, Animali a 297 per il 10,5%, Bertini a 167 (5,90%), Gregori a 109 (3,85%) e Lucaboni a 36 (1,27%).

Ore 1.00: Tre sezioni scrutinate, Bacci avanti con 508 voti (59,62%), segue Pirani con 157 voti (18,43%), Animali con 50 preferenze (10,45%), Bertini a 50 voti (5,87%), Gregori con 33 voti (3,87%) e Lucaboni con 15 voti (1,76%).

Ore 00.17: Il primo seggio scrutinato è il 27 con 23 voti validi, 13 per Bacci, 6 per Pirani, 3 per Animali, 1 per Gregori.

***

L’affluenza definitiva alla chiusura dei seggi delle 23 fa registrare il dato peggiore della provincia di Ancona e uno dei più bassi di questa tornata di elezioni amministrative: sono andati alle urne il 57% degli aventi diritto, nel 2012 erano stati il 64%.

Chiuse le urne a Jesi, via allo scrutinio. Il sindaco delle liste civiche Massimo Bacci cerca il secondo mandato, dopo la vittoria nella roccaforte Pd del 2012 grazie a 400 voti di scarto sul Pd Augusto Melappioni. Al ballottaggio, il sindaco delle civiche la spuntò con 8.203 preferenze (51,13%) sul candidato del Pd, che nel 2012 si è fermato a 7.840 voti (48,87%). Il candidato sindaco del Pd Osvaldo Pirani cerca perciò la rivincita. Tra i due contendenti, cercano la sorpresa Luca Bertini per il M5S, Samuele Animali (Jesi in Comune e Laboratorio sinistra), Silvia Gregori (Lega Nord) e Massimiliano Lucaboni (Libera Azione Jesi – Forza Italia e Democrazia Cristiana). Undici le liste presentate, in 249 corrono per uno dei 24 posti del Consiglio comunale.

 

Jesi: la carica dei candidati per sfidare Bacci

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X