facebook rss

A tu per tu con Ettore e Golia,
i gemelli tigre al parco zoo di Falconara

INCONTRO - L'appuntamento è per domenica 30 luglio: incontro ravvicinato con i due esemplari della struttura per un approfondimento sulla specie ormai a rischio di estinzione
venerdì 28 Luglio 2017 - Ore 13:30
Print Friendly, PDF & Email

Ettore e Golia, le tigri del parco zoo Falconara

 

A tu per tu con Ettore e Golia, i gemelli di tigre che dal 2011 fanno parte della grande famiglia del Parco Zoo Falconara, per accendere l’attenzione sull’ iconica specie minacciata di estinzione. Nell’ambito della Giornata mondiale della tigre, che si celebra domani, sabato 29 luglio, il giardino zoologico marchigiano ha in programma uno speciale approfondimento sulla regina della giungla. L’appuntamento è per domenica 30 luglio alle 17 davanti al reparto delle tigri per un incontro ravvicinato con Ettore e Golia. Qui lo staff didattico – scientifico del Parco Zoo Falconara, coordinato dalla biologa Gioia Gaiot, guiderà i visitatori alla scoperta del più maestoso dei felini, una specie che, secondo gli esperti, potrebbe scomparire entro il prossimo decennio. Aneddoti, curiosità e abitudini, ma anche la necessità di adoperarsi per la sopravvivenza dell’animale simbolo della natura selvaggia, messa a rischio dal bracconaggio e dalla perdita dell’habitat, saranno gli argomenti trattati in modo semplice e coinvolgente.Un appuntamento per sensibilizzare e promuovere la tutela della specie e spiegare come il ruolo degli zoo sia fondamentale per garantirne la sopravvivenza attraverso la conservazione del patrimonio genetico.
Secondo una stima oggi sopravvivrebbero in natura appena 4mila esemplari contro gli oltre 100 mila degli inizi del ’900. Un dato allarmante e incompleto, perché la mancanza di informazioni precise sullo stato di questi animali, notoriamente sfuggenti e spesso presenti in luoghi remoti e difficili da raggiungere, impedisce un censimento preciso: la situazione, quindi, potrebbe rivelarsi più drammatica di quel che pensiamo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X