facebook rss

Nuova scuola dell’infanzia:
ok al progetto preliminare

SIROLO - La realizzazione del progetto di bio architettura consentirà di concentrare tutte le scuole nell'unico complesso in Pazza del Municipio per ridurre costi di trasporto e di gestione
domenica 13 Agosto 2017 - Ore 16:18
Print Friendly, PDF & Email

La giunta comunale di Sirolo ha approvato il progetto preliminare di una nuova scuola dell’infanzia con annesso centro sociale. La realizzazione del nuovo plesso consente la concentrazione di tutte le scuole di ogni ordine e grado nell’ambito di un unico complesso in Pazza del Municipio per ridurre costi di trasporto e di gestione e per dotare tale plesso di una scuola moderna e adeguata sotto il profilo del risparmio energetico e della sicurezza.

Il progetto – spiega un comunicato stampa del Comune- prevede una superficie complessiva di 492 mq. disposta su un unico piano oltre alla superficie dei portici disposti sugli accessi e di logge coperte e comprende n.2 sezioni scolastiche per scuola dell’Infanzia con relativi servizi e due locali e servizi, con accesso indipendente, da destinare a Centro Sociale per aggregazione giovanile. L’edificio presenta una pianta irregolare che è stata studiata in modo da favorire sia le attività al chiuso che i relativi collegamenti con le area esterne di pertinenza della scuola, a cui si accederà mediante un percorso dedicato che si dirama dal piazzale esistente all’interno del complesso scolastico; in tale piazzale è previsto l’arrivo degli scuolabus dove, in luogo protetto, far scendere i bambini”.

La costruzione rispetta i principi della bio-architettura e l’edificio avrà copertura in parte piana rifinita con guaina ardesiata ed in parte con unica pendenza per consentire l’installazione di pannelli fotovoltaici. Nell’approvare il progetto preliminare, per rendere al massimo la struttura sicura e resistente nel tempo ed immune da eventuali vizi e difetti, la Giunta ha dettato specifici e vincolanti indirizzi ai progettisti ed al direttore dei lavori.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X