facebook rss

Falconara, in 2000
sui banchi da venerdì

SCUOLA - Oltre 500 iscritti alla scuola dell’infanzia, 1.113 studenti alla scuola primaria e 703 alunni alle Medie. Per i vaccini non si registra nessun episodio di diniego di autocertificazione
mercoledì 13 Settembre 2017 - Ore 17:28
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della conferenza stampa di stamattina a Falconara con l’assessore Signorini

Oltre 500 iscritti alla scuola dell’infanzia, 1.113 studenti alla scuola primaria e 703 alunni alla scuola secondaria di primo grado: saranno precisamente 2.322 gli studenti che da venerdì torneranno a scuola a Falconara. Rispetto all’anno scorso sono rimaste inalterate le sezioni al nido (23) ed alle medie (31), mentre è aumentata di un’unità alle scuole elementari (57 anziché 56). Dato fondamentale da rilevare è quello che il Comune di Falconara Marittima non ha nessuna lista di attesa: il rapporto domanda /offerta, infatti, è stato pienamente soddisfatto, riuscendo così a venire incontro alla totalità delle famiglie grazie ai tre asili, fra l’altro tutti pluriaccredittati per qualità e sicurezza. Per i vaccini non si registra nessun episodio di diniego di autocertificazione. Per il trasporto scolastico per ora le iscrizioni pervenute sono 328, ma c’è da star certi che subiranno un aumento dopo l’inizio dell’anno scolastico. Questo servizio godrà di un nuovo parco auto: a seguito del bando congiunto con i Comuni di Chiaravalle e Camerata Picena, tutti i veicoli saranno immatricolati dopo l’anno 2012, al fine di garantire maggiore sicurezza e comfort agli studenti. Per Legge per le scuole dell’infanzia è obbligatorio l’accompagnamento a bordo, ma è intenzione dell’Amministrazione Comunale estendere questo servizio extra anche alle scuole di altro grado, puntando alla copertura di quante più corse possibili.

“Quest’anno le nostre scuole hanno riconfermato sostanzialmente il numero di iscritti degli scorsi anni. Il trend è in crescita non solo dal punto di vista quantitativo ma anche da quello qualitativo: abbiamo infatti lavorato molto in questo senso, dando priorità alla qualità del cibo (con particolare attenzione al chilometro zero, al biologico e all’antispreco), ma anche alla qualità del servizio di trasporto e della sicurezza.” ha spiegato l’assessore Stefania Signorini. A proposito della sicurezza, infatti, in questi giorni si sta procedendo alla consegna delle chiavi e dei rispettivi codici ai dirigenti scolastici: ogni scuola, infatti, in vista dell’imminente anno, sarà dotata di sofisticati sistemi di allarme, collegati direttamente alla vigilanza privata. Anche per il servizio di refezione le domande (quasi 1.000) sono state soddisfatte in toto: forte è stata la collaborazione con Assam e commissione qualità. Grazie a un moderno sistema di prenotazione via tablet non si sono registrati disservizi, la qualità è stata certificata ed i menù sono stati realizzati in base alle richieste di studenti e famiglie.

Come anticipato, oltre al progetto “Pappa Fish” della Regione Marche, molto importante è l’antispreco, che verrà riproposto anche quest’anno: i pasti non completamente consumati saranno destinati al canile “Anita”, i pasti non consumati saranno destinati alla “Tenda d’Abramo”, mentre i ragazzi sono dotati di una food bag, così da riportare a casa pane e frutta. Dal punto di vista del sistema formativo, infine, l’Istituto Centro sperimenterà il metodo di apprendimento “senza zaino”, cercando di coinvolgere gli alunni in progetti di gruppo, dando loro maggiore libertà e quindi coinvolgendoli in sistemi di apprendimento più motivanti e dinamici. Vari i progetti formativi, infine, l’Assessorato alle Politiche Scolastiche ha approvato, fra cui orienteering, peer tutoring e la mostra “senzatomica”. Si inviano allegati relativi all’offerta formativa.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X