facebook rss

Annunci truffa per le case
delle vacanze: tre nei guai

NUMANA - I carabinieri hanno denunciato due donne di Reggio Emilia e un disoccupato di Torino che attraverso i siti web avevano raggirato con false inserzioni i vacanzieri incassando subito le caparre per affittare appartamenti non in loro possesso
martedì 19 settembre 2017 - Ore 14:10
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Numana

Annunci truffa per le case-vacanza: i carabinieri di Numana, ieri mattina, a conclusione delle indagini, hanno denunciato in stato di libertà 2 donne di Reggio Emilia, la 49enne C.F., nata a Giffoni Valle Piana, già nota alla forze dell’ordine e la 52enne M.G., nata a Reggio Emilia, incensurata, poiché ritenute responsabili del reato di truffa. In particolare C.F., tra giugno e agosto, utilizzando un annuncio su noti siti internet, ha raggirato più persone facendosi accreditare su due carte post-pay a lei in uso, somme di caparre per l’affitto di abitazione estive in Numana, di fatto inesistenti, incassando per ogni singolo truffato circa 400 euro. L’altra donna è stata denunciata per favoreggiamento, perchè dagli accertamenti eseguiti dai militari è emerso che in cambio di un corrispettivo in denaro pari a 100 mensili, aveva attivato a suo nome le carte prepagate, cedendole alla complice per commettere le truffe. L’indagini è scaturita dalla denuncia di un 57enne di Udine, uno dei truffati, sporta lo scorso mese di agosto negli uffici dell’Arma di Numana.

Sempre ieri i militari di Numana hanno denunciato per altre 4 ipotesi di truffa aggravata e continuata, il già noto S.M.D., nato e residente a Torino, 42 anni, disoccupato. Ad agosto, aveva pubblicato su vari siti internet, annunci ‘trappola’ per affitti di appartamenti di Numana e Sirolo dei quali non aveva la disponibilità. Si era fatto accreditare, dai malcapitati, le caparre su codici Iban corrispondenti a carte di credito intestate ad ignare terze persone, incassando per ogni singolo truffato circa 350 euro per un danno complessivo di 1.400 euro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X