facebook rss

Nascondono droga nella tenda
del campeggio: denunciati

CAMERANO - Durante i controlli di ieri i carabinieri hanno anche denunciato per guida sotto l’influsso di stupefacenti e rifiuto di sottoporsi a test tossicologico un cuoco di 20 anni incensurato
martedì 19 Settembre 2017 - Ore 14:32
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Camerano hanno denunciato in stato di libertà per detenzione illegale di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, una coppia di ragazzi, M.A.,17enne, nata e residente a Rovereto e M.S di 19,  nato a Mirandola e residente a Schivenoglia, due studenti ospiti in un campeggio di Sirolo. Controllati nel tardo pomeriggio di ieri e sottoposti a perquisizione personale, ampliata poi alla loro tenda, sono stati trovati in possesso di 5 grammi di marijuana e di 2 grinder nonché di altro materiale per il confezionamento e lo spaccio. La droga ed il materiale sono stati sequestrati. Per i due giovani scattava la denuncia a piede libero all’autorità giudiziaria ordinaria e minorile di Ancona, con proposta alla Questura di Ancona per l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio d Via Obbligatorio per anni 3 dal Comune di Numana e Sirolo.

Nel tardo pomeriggio di ieri gli stessi militari hanno denunciato in stato di libertà per guida sotto l’influsso di stupefacenti e rifiuto di sottoporsi a test tossicologico un cuoco 20enne e incensurato, L.D. nato ad Ancona ma residente a Montemarciano. Controllato sulla Statale 16 Adriatica all’altezza della rotatoria Ikea, alla guida di una Fiat Bravo, il giovane appariva in evidente stato di alterazione psicofisica, in stato confusionale si rifiutava di sottoporsi test tossicologico. La patente di guida gli è stata ritirata e trasmessa alla Prefettura di Ancona per i provvedimenti di competenza. Nell’arco dei servizi straordinari esterni eseguiti su tutto il territorio della Val Musone, i carabinieri ieri hanno controllato complessivamente 83 veicoli, 92 persone ed elevate 13 contravvenzioni al codice della strada per violazioni varie quali: omessa copertura assicurativa, omesso uso delle cinture di sicurezza, uso continuo e smodato del telefonino durante la guida, dimenticanza dei documenti di guida, violazione dei limiti di velocità con accertamento tecnico “autovelox-telelaser”. Sono state altresì eseguite 25 perquisizioni sul posto a soggetti di interesse operativo e controllati 25 persone sottoposte agli arresti e alla detenzione domiciliare

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X