facebook rss

Si chiude in casa e si spara
con il fucile: muore un 52enne

FALCONARA - È deceduto all’ospedale di Torrette l’uomo che questo pomeriggio si è sparato all’interno della sua abitazione puntandosi al fianco un fucile da caccia regolarmente detenuto. A trovarlo agonizzante in salotto erano stati la compagna e un vicino di casa
giovedì 12 Ottobre 2017 - Ore 21:44
Print Friendly, PDF & Email

Falconara, il luogo della tragedia

Non ce l’ha fatta il 52enne che questo pomeriggio si è sparato nella sua abitazione con un fucile da caccia regolarmente detenuto. L’uomo, nativo di Senigallia e impiegato in una cooperativa di pescatori di Ancona, è morto poco dopo il trasporto d’urgenza a Torrette. Troppe gravi le lesioni riportate dagli organi vitali, colpiti da una pallottola entrata nel fianco. Pare che all’origine del suicidio ci siano problematiche di varia natura, insorte a seguito di un incidente stradale avvenuto due anni fa da cui non si sarebbe mai riuscito a riprendere. Secondo una prima ricostruzione, per compiere il gesto, l’uomo avrebbe aspettato che la sua compagna si allontanasse dal villino di via La Costa, a Falconara Alta, dove la coppia si era trasferita da poco. È andato in salotto, si è seduto sul divano e poi ha premuto il grilletto, appoggiando il calcio del fucile a terra. A sentire lo sparo è stato la compagna, appena uscita dall’abitazione. Subito, è tornata indietro e ha cercato di aprire la porta. Non ce l’ha fatta. Il 52enne si era chiuso dentro a chiave. Con l’ingresso sbarrato, la donna ha chiesto aiuto a un vicino. È stato lui a entrare in casa, sfondando la finestra del soggiorno. Il 52enne è stato trovato in una pozza di sangue. Sul posto è subito piombata un’ambulanza della Croce Gialla di Falconara per trasportare l’uomo al pronto soccorso. Fin da subito le condizioni sono sembrate gravissime. È morto dopo pochi minuti essere arrivato all’ospedale. Il senigalliese non ha lasciato alcun biglietto per spiegare il gesto. Dietro, forse, alcuni problemi economici e uno status depressivo insorto dopo l’incidente in cui era rimasto coinvolto. Sul caso stanno cercando di fare chiarezza i carabinieri della Tenenza locale, supportati dal Norm di Ancona.

(servizio aggiornato alle 21.44)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X