facebook rss

Hand: il workshop d’arte
proposto da Fondazione Ermanno Casoli

ARTE - Il 30 ottobre una conferenza e il 31 un seminario e un'istallazione dell'artista Francesca Grilli a cura della Fondazione Ermanno Casoli e dell'Accademia di Belle Arti di Urbino
lunedì 23 ottobre 2017 - Ore 20:29
Print Friendly, PDF & Email

Francesca Grilli, Faster than Light, 2015. Still from video. Courtesy Umberto Di Marino

 

Ermanno Casoli

 

di Sara Bonfili

È la Fondazione Ermanno Casoli, nata nel 2007 in memoria del patron storico di Elica, a promuovere insieme all’Accademia di Belle Arti di Urbino il workshop di Francesca Grilli a cura di Marcello Smarrelli, dal titolo emblematico “Hand”. Il seminario è nato dal progetto “Arte, tra antropologia e orientamento sinestetico”, avviato nel maggio del 2016 dal Dipartimento di Arti Visive e ideato dal professore Massimo Vitangeli con Filippo Berta, Angel Moya Garcia, Andrea Nacciarriti e Eugenio Viola.

Nella sede dell’Accademia di Belle Arti di Urbino il 30 ottobre alle 10 si terrà il convegno “Innovare l’impresa con l’arte. Il metodo della Fondazione Ermanno Casoli”, e il 31 il seminario con l’inaugurazione dell’installazione video “Faster than Light”.

performance

Chiara Camoni e 763 bambini, Il Grande Baccano, 2016

La fondazione ha sede a Fabriano e promuove iniziative in cui l’arte contemporanea diventa uno strumento didattico e metodologico capace di migliorare gli ambienti di lavoro. Il direttore artistico Marcello Smarrelli spiega: «La Fondazione Ermanno Casoli è stata fondata dal figlio Francesco in onore del padre, che oltre ad essere un imprenditore illuminato era un grande appassionato di opere d’arte. Siamo convinti che gli artisti possano aiutare le aziende per innescare processi di innovazione, per rendere gli ambenti di lavoro meno rigidi, più piacevoli, più belli, più vivi. Favorendo lo scambio tra il mondo dell’arte e quello delle aziende, chiediamo agli artisti di creare qualcosa di speciale.  Puntualizza il direttore artistico – Con quello che ormai abbiamo definito il metodo della FEC abbiamo riproposto performance in azienda, con una metodologia affinata in questi ultimi dieci anni che permette lo sviluppo di attività formative tramite l’arte contemporanea, in modo stabile, con una continuità di risultati».

Inaugurazione dell’opera The Big Archive realizzata da Perino & Vele con 80 bambini

«Se vogliamo ricordare quache performance organizzata recentemente, possiamo citare “Il grande baccano”, l’evento in piazza del Podestà del 2016 che ha coinvolto oltre settecento bambini che hanno suonato gli strumenti realizzati durante l’anno scolastico. Inoltre, per restare nelle nostre zone, lo scorso settembre abbiamo organizzato un workshop con 80 figli dei dipendenti di Elica e i bambini della scuola bilingue di Fabriano Iris Garden con il duo artistico Perino&Vele».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X