facebook rss

Auto in sosta sui marciapiedi
e sulle strisce pedonali:
pioggia di multe dai ‘mini-vigili’

ANCONA - Nell'ambito del progetto 'Io decoro Ancona e tu?' gli alunni della 3A e 3B delle Primarie 'De Amicis' hanno ispezionato con gli insegnanti, il sindaco Mancinelli e l'assessore Borini, in quartiere Adriatico lasciando sui parabrezza delle auto 'multe morali' agli automobilisti indisciplinati. Gli studenti sono stati scortati da Cody, cane modello
giovedì 9 Novembre 2017 - Ore 17:42
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito del progetto “Io decoro Ancona e tu?” promosso dal Comune di Ancona e volto a sensibilizzare in particolare i giovani sul tema del decoro urbano della città, i bambini delle scuole De Amicis stanno diventando le piccole sentinelle del quartiere Adriatico. Lunedi scorso la prima uscita educativa-didattica della classe terza B alla ricerca e segnalazione di situazioni di degrado, sporcizia, ecc. Alla partenza sono stati accolti e salutati dal sindaco Valeria Mancinelli. Lungo il percorso l’incontro con un signore che, oltre aver giustamente raccolto il bisognino del cane, ha mostrato ai bambini il porta-cicche tascabile che aveva con se, spiegando i danni dei mozziconi di sigaretta all’ambiente ed incassando i complimenti dei bambini che lo hanno definito “cittadino modello”.

Stamane è toccato agli alunni della terza A, accompagnati per un tratto anche dall’assessore Tiziana Borini, girare per le strade attorno alla scuola, controllando il comportamento dei cittadini che non rispettano le regole del buon vivere. I bambini, facenti parte anche del progetto pedibus, hanno elevato alcune “multe morali” agli automezzi parcheggiati sopra i marciapiedi e le strisce pedonali. Il piccolo cane Cody ha accompagnato le scolaresche in entrambe le uscite per far capire come anche i cani possono passeggiare nelle nostre città senza arrecare disturbo se i loro proprietari rispettano le regole del vivere civile, rimediando pure tante carezze.

(fotoservizio Giusy Marinelli)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X