facebook rss

Tenta furto ma perde la carta d’identità:
denunciato 47enne di Falconara

OSIMO - L'uomo è stato sorpreso nell'ufficio dell'azienda agricola di Casenuove dove aveva cercato di introdursi. Nella fuga maldestra ha perso i documenti. Poi ha tentato di riparare andando a sporgere denuncia alla Tenenza dei carabinieri falconaresi. Ma era troppo tardi. A Loreto bloccato 18enne clandestino con ferite da taglio sulle braccia
sabato 11 novembre 2017 - Ore 15:07
Print Friendly, PDF & Email

La caserma dei carabinieri di Osimo

Ieri pomeriggio, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno portato a conclusione due distinte indagini. Hanno denunciato a piede libero per i reati di tentato furto aggravato e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, il 47enne C.F. nato a Senigallia ma residente a Falconara, già noto alle forze dell’ordine. Lo scorso 2 novembre alle 18 circa ha forzato le porte degli uffici di una nota azienda agricola di Osimo, in Via di Jesi, a Casenuove, ma è stato sorpreso dal proprietario che si trovava all’interno. L’uomo ha cercato di darsi alla fuga su di uno scooter, ma preso dalla foga, è scivolato a terra per poi rialzarsi, rimettere in moto e dileguarsi, non avvedendosi di aver perso sul posto il proprio borsello contenente la sua carta d’identità. L’imprenditore agricolo l’ha raccolta e l’ha consegnava ai carabinieri della pattuglia Radiomobile in turno intervenuti poco dopo sul posto.

E’ stato inutile il goffo tentativo del falconarese di fuorviare le indagini, presentandosi poche ore dopo presso gli uffici della Tenenza dei carabinieri di Falconara per sporgere denuncia di smarrimento della propria carta d’identità, dichiarado di averla persa in quel centro. I militari falconaresi infatti erano già stati informati dei fatti dai colleghi osimani. Inevitabile per il 47enne la denuncia a piede libero, sul suo conto veniva altresì redatta la proposta per l’irogazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio per 3 anni dal Comune di Osimo, inoltrata alla competente Questura di Ancona.

foto d’archivio

Sempre ieri i carabinieri del Radiomobile di Osimo hanno denunciato in stato di libertà B.A.A. nato e residente in Tunisia, 18enne senza fissa, incensurato ma clandestino. I militari lo hanno rintracciato e identificato all’interno del Pat dell’ospedale di Loreto, mentre veniva curato dai sanitari di turno, a cui si era rivolto per delle auto-inflitte ferite da taglio sulle braccia. Terminate le cure e dimesso dall’ospedale, i militari conducevano l’extracomunitario presso gli uffici della Compagnia osimana sottoponendolo ai rilievi fotosegnaletici e dattiloscopici che evidenziavano il suo status di clandestino facendo scattare per lui la denuncia con l’obbligo di presentazione alla Questura di Ancona.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X