facebook rss

Aggressione al Dlf, Bongusto lascia
Brandoni: «Attività strategica, non chiuderà»

FALCONARA - Sindaco Brandoni e assessore Rossi hanno incontrato i rappresentanti del Dopo lavoro ferroviario. Il presidente dell'associazione sportiva conferma che vuole lasciare la gestione quotidiana dell'esercizio, anche a causa dei problemi di sicurezza. L'impegno della giunta: “Cercheremo gestori e prenderemo misure in aiuto alle forze dell'ordine”
sabato 18 novembre 2017 - Ore 16:06
Print Friendly, PDF & Email

Il Dlf di via Marsala a Falconara

Da sinistra, Rossi, Brandoni, Bongusto e Rubino

 

Il sindaco Goffredo Brandoni e l’assessore Clemente Rossi hanno ricevuto venerdì mattina la presidente del Dopo lavoro ferroviario di Falconara Sabatina Rubino e Gianluca Bongusto, il presidente dell’associazione sportiva Asd Dopo Lavoro Falconara, che a vario titolo si occupava della gestione da febbraio 2014. L’incontro di venerdì segue quello di fine ottobre, pochi giorni dopo l’aggressione a Bongusto da parte di un non iscritto che pretendeva di bere. Il presidente dell’associazione DLF, se pur disponibile a collaborare ancora personalmente per mantenere viva la tradizione sportiva e sociale del circolo, ha ribadito che non intende più farsi carico della gestione quotidiana dell’esercizio. “Auspicando in un ripensamento di Bongusto – si legge in una nota del Comune di Falconara -, l’amministrazione comunale di concerto con il Dopo lavoro si muoverà per individuare potenziali nuovi gestori della struttura. Per quanto riguarda invece i problemi di sicurezza sono state individuate una serie di misure da attuare con l’ausilio delle forze dell’ordine. Un impegno continuo e costante per ristabilire  mantenere gli adeguati standard di sicurezza per soci e gestori”. La giunta Brandoni infatti definisce “strategico” il Dlf, “per l’elevato numero di soci e per la sua ubicazione, in pieno centro, e per la sua tradizione, ma anche per la sua funzione ricreativa e sociale”. Il Comune ricorda inoltre che il Dlf da anni è accreditato dalla federazione nazionale biliardo, ospitando importandi gare, come le prove Master alle quali partecipano i 16 giocatori più forti d’Italia. Senza dimenticare gli investimenti fatti dall’associazione sportiva Asd Dlf Falconara in questi anni, aprendo la sede a soci di diverse generazioni e discipline, come scacchi, carte e per questo ha visto nascere la prima squadra femminile italiana di freccette (Fidart).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X