facebook rss

Falconara celebra
il Giorno del Ricordo

FOIBE - Sabato pomeriggio al Cento Pergoli di piazza Mazzini, nell’ambito dell'iniziativa "Mari che raccontano storie", la conferenza “Il dramma dell’esodo delle popolazioni italiane dall’Istria e dalla Dalmazia”
Print Friendly, PDF & Email

Il centro Pergoli

Falconara celebra il Giorno del Ricordo per non dimenticare la tragedia delle genti istriane, fiumane, giuliane e dalmata con un appuntamento organizzato dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Comitato provinciale di Ancona e il Servizio Civile Nazionale. “In continuità con gli anni precedenti abbiamo proposto un percorso storico e culturale con l’associazione degli esuli – spiega la vicesindaco Stefania Signorini -. Come sempre facciamo per le nostre iniziative il nostro importante riferimento sono le associazioni culturali del territorio che ci hanno supportato per la creazione dell’evento. Oltre all’appendice di sabato 17 a cura dell’associazione Artemusica penso anche all’intramezzo musicale che arricchisce la proposta in programma questo sabato e che vedrà al pianoforte il Maestro Roberta Serpilli dell’associazione Vincent Persichetti nel corso della letture delle testimonianze degli esuli”.

Si terrà infatti sabato 10 febbraio alle 16.30 al Cento Pergoli di piazza Mazzini, nell’ambito dell’iniziativa “Mari che raccontano storie”, la conferenza dal titolo “Il dramma dell’esodo delle popolazioni italiane dall’Istria e dalla Dalmazia” con gli interventi del Dott. Emanuele Piloni (esule istriano), del Dott. Matteo Piccini e del Capitano Franco Rismondo ( presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Comitato provinciale di Ancona). Rismondo torna nuovamente in città, quest’anno proprio nel Giorno del Ricordo, per riportare alla memoria le tristi pagine della storia e della difficoltà dei nostri connazionali così da non dimenticare la data del 10 febbraio, in memoria delle vittime delle foibe e del genocidio anti-italiano commesso dagli jugoslavi e dell’esodo giuliano-dalmata.

Alle 17,30 si proseguirà invece con “Gli italiani dimenticati Testimonianze dell’esodo istriano – dalmata” Letture dell’ITE Serrani, a cura della Professoressa Giuliana Gaggiotti accompagnate al pianoforte dal Maestro Roberta Serpilli. Per l’occasione saranno aperti anche l’Archivio Storico Comunale in piazza del Municipio, dalle 16,30 alle 19,30 di sabato 10, e il Museo della Resistenza “Cap. G. Baldelli”, sabato 10 e domenica 11 dalle 16,30 alle 19,30. All’interno del Museo, sito anch’esso in piazza del Municipio, sarà possibile visitare la Mostra fotografica “Il giorno del ricordo” e assistere alla proiezione di filmati storici. Sabato 17 alle 21 ultimo appuntamento della rassegna all’auditorium Federico Marini (via Marsala) con “La tragedia delle Foibe” letture a cura dell’Associazione Artemusica per la regia di Angela Ursi (ingresso libero). Per approfondimenti sul tema nella Biblioteca Comunale in Piazza Mazzini, come da tradizione, è stato allestito uno scaffale dedicato nel quale sono disponibili bibliografie e filmografie a tema per adulti e per ragazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X