facebook rss

Centra una moto e fugge,
la madre del centauro:
“Aiutatemi a trovare quell’auto”

CAMERANO - Appello social del genitore del 16enne rimasto coinvolto, ieri pomeriggio, in un incidente stradale lungo via Cameranense. Dopo lo schianto, l'automobilista al volante di una Fiat Cinquecento non si sarebbe fermata per soccorrerlo ma avrebbe proseguito il suo viaggio verso Ancona
Print Friendly, PDF & Email

Un incidente in via Cameranense (foto d’archivio)

Non ha ancora formalizzato la denuncia alle forze dell’ordine ma ha chiesto il sostegno dei concittadini su facebook per rintracciare l’auto pirata che ieri pomeriggio a Camerano, secondo il suo racconto, si è scontrata con la moto sulla quale viaggiava suo figlio 16enne, prima di dileguarsi omettendo di soccorrerlo. Il ragazzo è stato medicato al pronto soccorso da dove è stato dimesso con 6 giorni di prognosi medica. L’appello social della mamma di Camerano è corso veloce in rete nelle ultime ore, nella speranza di poter “individuare – scrive lei- una gentildonna che ieri pomeriggio, 8 febbraio, verso le 15.20-15.30 su una Fiat Cinquecento di colore blu avendo avuto la brillante idea di fare manovra sulla Cameranense all’altezza della sbarra rossa che porta al laghetto andando verso Camerano ha preso in pieno mio figlio che tornava a casa in moto e lo ha scaraventato in mezzo al campo”.

I genitori del ragazzo erano fuori città al momento del fatto, ma hanno appreso dal figlio che l’automobilista fuggita “potrebbe essere la stessa persona che pochi minuti prima ha fatto la stessa cosa alla curva del supermercato Sma di Boscaglia, non ha rispettato lo stop e ha quasi preso in pieno un altro ragazzo di 22 anni per poi fuggire”. In quell’area non sono accese telecamere e nel frangente preciso dell’incidente non sono intervenuti agenti di polizia o carabinieri  per verbalizzare quanto accaduto o raccogliere testimonianze. Tra le altre indicazioni fornite dalla madre del ragazzo di 16 anni, viene anche messo in evidenza il dettaglio che l’auto avrebbe proseguito la sua corsa con direzione Ancona. “Chiedo a tutti la cortesia di aiutare due famiglie che stanno vivendo attimi di sconforto” conclude l’appello su Fb, riservando parole dure all’automobilista “una signora di senso civico” che “ha abbandonato un ragazzo di 16 anni al suo destino ed e fuggita non solo senza soccorrerlo ma anche senza vedere se era ancora vivo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X