facebook rss

Lite condominiale finisce a morsi:
un inquilino al pronto soccorso

FALCONARA - A far scattare la bagarre tra due vicini sarebbe stata una lamentela sporta per un citofono mal funzionante all'interno di un palazzo di via Flaminia. In ospedale ci è finito un 40enne
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Si sarebbe lamentato con la padrona di casa per il campanello non funzionante e lei, al termine di una feroce discussione, avrebbe perso la testa, mordendolo a un orecchio e graffiandogli il voto. L’uomo è finito in ospedale trasportato da un’ambulanza della Croce Gialla. È quanto accaduto attorno alle 16 in un condominio di via Flaminia, a Falconara. Sul posto, oltre ai soccorsi, è anche intervenuta una pattuglia dei carabinieri del Norm di Ancona. Secondo una prima ricostruzione, la lite sarebbe partita dalle lamentele lanciate da uno dei condomini, inquilino di un appartamento di proprietà di una donna di 70 anni che vive all’interno del palazzo. L’uomo, un 40enne, avrebbe riferito alla vicina di avere il citofono fuori uso da diverso tempo. L’alterco sarebbe presto degenerato e, secondo quanto riferito dalla vittima, l’anziana lo avrebbe aggredito a morsi e graffi. Nella bagarre sarebbe coinvolto anche il figlio dell’anziana. Trasportato al pronto soccorso di Torrette per un controllo, le sue condizioni non sono gravi. Eventuali approfondimenti da parte dei militari partiranno dopo le denunce delle parti in causa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X