facebook rss

Aggressione ai carabinieri
per evitare il pignoramento della casa:
60enne torna libero

FALCONARA - In un primo momento, l'uomo aveva cercato la colluttazione con il fabbro intervenuto a forzare la serratura del portone di casa, poi si era accanito contro un militare, schiaffengiandolo
Print Friendly, PDF & Email

Il tribunale

 

Era stato arrestato con l’accusa di aver schiaffeggiato un carabiniere e di aver tentato di aggredire il fabbro intervenuto per rompere la serratura del portone di casa e permettere all’ufficiale giudiziario di entrare nell’appartamento. Dopo un giorno passato agli arresti domiciliari è tornato libero il 60enne che ieri pomeriggio si era opposto all’ingresso dei militari e dell’uomo incaricato di effettuare una stima dei beni ai fini del pignoramento dell’immobile. Questa mattina, il giudice ha convalidato l’arresto senza disporre alcuna misura cautelare per l’uomo, un ex libero professionista originario di Catanzaro. Per il 60enne, l’accusa era duplice: resistenza e lesioni a pubblico ufficiale per aver tirato uno schiaffo a un carabiniere della Tenenza locale. Gli uomini dell’Arma erano intervenuti nella sua abitazione, in via Marconi, a supporto dell’ufficiale giudiziario. Non essendoci verso di fargli aprire il portone di casa, era stato chiamato un fabbro per sfondare la serratura. Con l’ingresso dell’operaio e dei militari, il 60enne aveva perso le staffe. Prima aveva tentato di aggredire il fabbro, poi si era accanito contro il militare, finendo in arresto. Il processo di aprirà il 27 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X