facebook rss

A Villa Centofinestre
la tre giorni Italia-Cina

FILOTTRANO - La kermesse organizzata per il 1, 2 e 3 marzo vedrà la presenza di oltre 120 personalità cinesi del mondo delle istituzioni, della cultura e del business e di 50 aziende marchigiane L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Filottrano, da Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, da Prodotti Nobili Marchigiani e dalla Banca di Filottrano
sabato 24 Febbraio 2018 - Ore 17:51
Print Friendly, PDF & Email

Foto ricordo degli imprenditori ed i socio di ItaliaInnova con la sindaca di Filottrano

A Filottrano, Il 1, 2 e 3 marzo 50 aziende marchigiane avranno la possibilità di incontrare una delegazione di 120 personalità cinesi del mondo delle istituzioni, della cultura e del business. Per le piccole e medie imprese sta diventando sempre più una vera necessità fare gioco di squadra per trovare nuovi sbocchi commerciali. Soltanto unendo le forze si possono affrontare le difficoltà, ma anche le opportunità derivanti dalla globalizzazione. “Italiainnova – esordisce una nota stampa dell’associazione – nasce con l’intento di sostenere i suoi associati nel percorso di crescita e nella ricerca di nuovi mercati. Un’associazione che punta alla promozione, al benessere e alla valorizzazione del territorio confidando nel sostegno delle altre realtà territoriali e delle istituzioni pubbliche. Grazie a questa sinergia è stata ideata la 3 giorni Italia-Cina, che si terrà a Filottrano il 1, 2 e 3 marzo e che vedrà la presenza di oltre 120 personalità cinesi del mondo delle istituzioni, della cultura e del business. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Filottrano, da Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, da Prodotti Nobili Marchigiani e dalla Banca di Filottrano, si svolgerà prevalentemente nella bellissima Villa Centofinestre a Filottrano, scelta come location di rilievo storico e architettonico. Più di 50 aziende marchigiane avranno la possibilità di incontrare gli imprenditori cinesi che arriveranno per le due giornate di B2B previste per il 2 e 3 marzo”.

Il sindaco Lauretta Giulioni

Sono sempre più numerose le aziende che stanno spostando la loro attenzione verso paesi asiatici, in particolar modo la Cina. Ma la complessità e la dimensione della realtà cinese a volte rappresentano un duro ostacolo da superare per le piccole e medie imprese interessate a questa grande Paese. “L’obiettivo della tre giorni – prosegue il comunicato- è di consolidare le relazioni con le controparti cinesi, per dare visibilità a importanti collaborazioni in essere e/o firme di accordi tra le imprese marchigiane e cinesi. Le relazioni tra Italia e Cina hanno molti spazi di crescita e Italiainnova intende coltivarli perché, come ha ricordato nella conferenza stampa di presentazione il presidente Paolo Pistola “Noi vogliamo far crescere la collaborazione tra i due Paesi. Questo festival Italia-Cina rappresenta una via pragmatica ed operativa per approcciare i mercati internazionali che interessano non solo noi imprenditori marchigiani, ma tutto il territorio nazionale. L’obiettivo della nostra associazione è di creare opportunità concrete e verificabili per i nostri operatori economici, tutti uniti dalla volontà di far conoscere e diffondere le nostre eccellenze”.

“Con questo evento – ha dichiarato il sindaco di Filottrano Lauretta Giulioni – l’imprenditoria filottranese vuole mostrare il volto migliore di se stessa. Abbiamo notevoli potenzialità, ma soltanto promuovendole in modo unitario potremmo entrare più facilmente in mercati importanti come quello cinese e affrontare con maggiore sicurezza l’export in una economia sempre più globale”. “La Confartigianato – ha aggiunto il responsabile servizi Leonardo Gentile – ha subito accolto con favore l’idea di concedere il patrocinio a questa iniziativa. La Cina è un grande mercato e di certo è, e sarà sempre più, uno dei principali protagonisti del turismo mondiale. Il concetto di piccolo è bello, anche in un mercato sempre più globale, resta valido, perché la dimensione contenuta di queste imprese permette ancora di produrre vere eccellenze, ma da soli non si può far tutto e ricercare persino nuovi mercati. Questo compito spetta alle associazioni di categoria ed anche a Italiainnova che ha dimostrato sin da subito di tenere particolarmente a cuore al territorio ed al suo benessere”. Partner fondamentale nell’allestimento della tre giorni di Filottrano è la multinazionale cinese Rivertree che attraverso il suo responsabile per l’Europa Francesco Hu ha rimarcato le grandi potenzialità del distretto industriale marchigiano e le positive ricadute che potrebbero essere colte in oriente. A tal proposito gli imprenditori marchigiani di Italiainnova nel mese di ottobre andranno in Cina per ricambiare la visita.

Le due giornate di lavori saranno accompagnate da tanti momenti di degustazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio grazie alla presenza dei Prodotti Nobili Marchigiani, che saranno protagonisti anche della cena di gala del 2 marzo, al Palabaldinelli di Osimo, preparata dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero Einstein-Nebbia di Loreto. “In qualità di Banca del territorio – ha sottolineato il funzionario Mariano Severini – la Banca di Filottrano è orgogliosa di sostenere iniziative di questo genere che vedono soprattutto l’impegno dei giovani e la promozione delle nostre eccellenze, rappresentate da aziende radicate sul territorio e capaci di esportare con successo il nostro Made in Italy”. L’evento si concluderà sabato 3 marzo con una cena di gala offerta da Luca Paolorossi, che ha scelto la splendida tenuta di Montepolesco (che appartenne alla famiglia Gentiloni) per rappresentare il bello che resiste e dura nel tempo, cifra distintiva del nostro Made in Italy nel mondo.

Il presidente di ItaliaInnova, Paolo Pistola

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X