facebook rss

Crolla una parte
del tetto dell’ex Itc Corridoni:
boato in via Pompeiana (Video)

OSIMO - Vigili del fuoco e polizia locale al lavoro nel centro storico di Osimo, oggi pomeriggio verso le 17.40 per mettere in sicurezza l'ex scuola di propietà della Provincia dopo il cedimento interno di 30 mq di copertura
Print Friendly, PDF & Email
Crollo all'ex Itc, l'intervento dei vigili del fuoco e della polizia municipale

I vigili del fuoco davanti all’ex scuola transennata

Crolla una parte del tetto dell’ex Itc Corriidoni di Osimo, in via Pompeiana. La strada del centro storico di Osimo, è rimasta chiusa al transito veicolare, per circa un’ora, dalle 17.40 di oggi,  per permettere le operazioni di soccorso con l’autoscala dei vigili del fuoco. I primi ad arrivare sul posto sono stati gli agenti della Polizia locale di Osimo. Sembra che sia stato registrato un cedimento interno di una parte della copertura dell’edificio di proprietà della Provincia, ampia circa 30 mq. La porzione dell’edificio interessata è quella centrale.

I mezzi di soccorso in via Pompeiana, nel centro storico di Osimo, per il cedimento di una parte del tetto dell’ex Itc Corridoni, palazzo di proprietà della Provincia di Ancona

L’allarme è stata lanciato da una residente che abita nel palazzo davanti all’ex Ragioneria.  La donna ha avvertito prima un boato e poi un forte rumore di macerie. Dalla sua finestra ha assistito in diretta al crollo  del tetto della ‘torretta’, con molta probabilità provocato dalle infiltrazioni di acqua dopo le piogge insistenti di questi giorni. Sebbene sulla sede stradale siano caduti dei calcinacci, non ci sarebbero danni alle auto in sosta lungo via Pompeiana o persone ferite. L’area è stata transennata e messa in sicurezza in attesa che i tecnici della provincia svolgano un sopralluogo. Il sindaco Simone Pugnaloni ha raggiunto via Pompeiana per verificare la situazione.

(Servizio aggiornato alle 18.50)

La porzione del tetto crollata all’ex Corridoni

La Provincia vende 3 palazzi, per 7,1 milioni di euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X