facebook rss

Bellezza e dolore femminile
nei quadri di Aicha

ARTE - A Sassoferrato sono in mostra diciotto opere di Aicha, nota artista, compagna di vita del famoso pittore, scultore e incisore Roberto Moschini. La sua è una ricerca sulla spiritualità al femminile inaugurata il 10 marzo. Fino al 25 marzo
domenica 18 Marzo 2018 - Ore 12:58
Print Friendly, PDF & Email

Il manifesto della mostra di Aicha all’ingresso della porta della chiesa di San Giuseppe

 

Fino al 25 Marzo è possibile visitare la mostra d’arte di Aicha Djennane  “La bellezza ed il dolore” nella Chiesa di San Giuseppe in Piazza Matteotti a Sassoferrato.  La mostra, comprendente diciotto tele, è stata inaugurata il 10 marzo, alla presenza del sindaco di Sassoferrato Ugo Pesciarelli e il dirigente scolastico e storico dell’arte Francesco Maria Orsolini. Aicha è la compagna di vita del famoso pittore, scultore e incisore Roberto Moschini. La ricerca sulla condizione femminile, partendo da quella egiziana per arrivare a quella contemporanea Aicha è algerina ma ha soggiornato e insegnato francese a lungo a Il Cairo, dal 1976  – si sofferma sulla donna dell’atichità egizia e sull’iconografia cristiana. Gli spunti provengono dal museo della capitale e dall’immagine iconica di Hatshepsut, regina le cui spoglie sono proprio conservate al museo egizio del Cairo. Da questa bellezza antica e tipica l’artista passa a quelle occidentali di stampo sacro, proponendo ritratti di donne con bambini nelle pose della Madonna cristiana, donne addolorate, madri che rappresentano il sacrificio e l’abbandono. Forse il sentimento del dolore è una condizione con cui la donna è abituata a convivere dalla sua comparsa sulla terra. La mostra sarà aperta: dal martedì al venerdì: 15.30 – 18.30 sabato e domenica: 10.00 – 12.00/15.30 – 18.30 (S.B.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X