facebook rss

Madres de Plaza de Mayo,
Jesi ospita Nora Cortiñas

CONVEGNO - L'associazione Ya Basta Marche organizza per venerdì prossimo nella sala consiliare del Comune un incontro con la rappresentante delle madri dei ‘desaparecidos’, alle quali la città, 10 anni fa, ha riconosciuto la cittadinanza onoraria
martedì 10 aprile 2018 - Ore 16:17
Print Friendly, PDF & Email

Una veduta aerea di Jesi (foto Jesi Turismo)

L’associazione Ya Basta Marche organizza per venerdì prossimo, alle ore 18, presso la sala consiliare del Comune di Jesi un incontro con Nora Cortiñas, rappresentante delle Madres de Plaza de Mayo. Proprio a queste ultime, come si ricorderà, il 6 gennaio di dieci anni fa, la la città di Jesi ha riconosciuto la cittadinanza onoraria ed in virtù di tale “legame” l’Amministrazione comunale è stata ben lieta di mettere a disposizione la residenza municipale per l’incontro. “L’impegno di Nora e delle Madres è rivolto alla difesa dei diritti umani, in Argentina come nel resto del mondo. – ricorda l’associazione culturale – L’associazione è infatti formata dalle madri dei ‘desaparecidos’, ossia dei dissidenti scomparsi durante la dittatura militare in Argentina tra il 1976 e il 1983. Sin dal 1977 continuano a chiedere verità e giustizia nei confronti di chi, nel corso della dittatura, si è reso colpevole del sequestro, della tortura e della sparizione di oltre 30 mila persone. L’impegno e la lotta che quotidianamente Nora e le Madres portano avanti prende le mosse dall’Argentina fino ad arrivare in ogni luogo in cui i diritti e le libertà degli uomini sono messe in pericolo”.

Nei prossimi mesi Nora incontrerà le madri per la pace del Kurdistan, le madri di quanti nel nord della Siria stanno resistendo contro la violenza dell’Isis prima e della Turchia ora, nel silenzio assordante della comunità internazionale. “All’incontro di Jesi – chiude la nota stampa – interverrà anche Karim Franceschi, attivista al fianco della lotta di liberazione e autodeterminazione dei kurdi nel Rojava, che ci parlerà della situazione nel nord della Siria dopo l’attacco indiscriminato della Turchia alla città di Afrin. Il viaggio in Italia di Nora è stato possibile grazie alla collaborazione di più associazioni che la vedrà presente, oltre che a Jesi, anche a Roma, Venezia e Torino. Sabato 14, la Radio Senza Muri di Jesi nominerà Nora ‘Madrina’ della loro Radio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X