facebook rss

Numana commemora
i marinai morti
in tutte le guerre

CADUTI DELLA MARINA MILITARE - Stamattina la suggestiva cerimonia nel corso della Festa del Mare. In ossequio ai rigorosi criteri di protezione ambientale dell’ambiente marino del Conero, la corona di alloro è stata recuperata dopo il lancio in acqua in quanto composta da materiale non biodegradabile
Print Friendly, PDF & Email

Numana, un momnto della suggestiva cerimonia di commemorazione di tutti i caduti in mare

Numana celebra la festa del Maree come vuole la tradizione, oltre alla sagra del pesce organizzata al porticciolo turistico dal comitato “La Maretta”, il locale gruppo ANMI “Romeo Romei” coordinato dal Presidente Cav. Antonio Pio Lubrani ha organizzato tenuto la cerimonia, in vista del centenario dell’impresa di Premuda del 10 giugno prossimo e della Vittoria del 1918, per ricordare i marinai caduti di tutte le guerre. “Lo spirito di vicinanza ed affetto della popolazione numanese alla Marina Militare è molto stretto,- ricorda un comunicato stampa del Comune di Numana – in quanto quasi tutti i giovani numanesi hanno ivi servito la Patria durante il loro servizio militare; oltre a ricordare chi di loro è caduto nell’adempimento del proprio dovere, sia in tempo di guerra sia in tempo di pace, è stato ricordato il compianto Guardiamarina Silvio Massacesi, perito nel 1977 in un drammatico incidente aereo nel Monte Serra durante un volo di addestramento con i suoi compagni di corso dell’Accademia Navale. Alla messa celebrata nel piazzale del porto da Don Guerriero Giglioni, è intervenuto il Sindaco di Sirolo Moreno Misiti e, su delega del Sindaco Gianluigi Tombolini impegnato in altra manifestazione, l’assessore Corrado Baldazzi.; inoltre è intervenuto il Comandante della Stazione Carabinieri di Numana M.llo Alfredo Russo ed una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri”.

Dopo la messa, si è formato un corteo che ha portato la corona di alloro a bordo della Motovedetta della Capitaneria di Porto CP 286: una volta a largo si è tenuta la toccante cerimonia della deposizione in mare in memoria dei caduti di tutte le guerre. “In ossequio ai rigorosi criteri di protezione ambientale dell’ambiente marino del Conero,- sottolinea il comunicato stampa – la corona è stata recuperata dopo la cerimonia in quanto composta da materiale non biodegradabile. Come ogni anno la manifestazione è stata seguita da tanti cittadini che con la loro partecipazione hanno dimostrato il loro immutato affetto sia per la Marina Militare che per il ricordo dei caduti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X