facebook rss

Regata storica e cantieri aperti
per il clou di Tipicità in blu

ANCONA – Domenica la giornata conclusiva del festival dedicato ai sapori, all'economia e alla cultura del mare. Tra gli appuntamenti, il ritorno delle “Mascarete” veneziane per la rievocazione storica dell'episodio del 1848
Print Friendly, PDF & Email

Una delle “mascarete” capitanata da Gloria Rogliani in gara nella sfida con le anconetane batane della scorsa edizione di Tipicità in Blu

I Rubini in gara con i veneziani, nella gara storica dello scorso anno

 

Tipicità in blu entra nel clou con la domenica conclusiva. Domani la rievocazione storica della fratellanza del 1848. La giornata inizia con “Cantieri aperti”, poi mini-crociere fino a Portonovo, i menù di pesce serviti al Blu Village del Mandracchio, laboratori, la degustazione “Il Conero nel calice” e la mostra mercato “Il Mare nei libri”. 
Ancona celebra i mille anni di storia con la Serenissima a Tipicità in blu con una suggestiva rievocazione risorgimentale. Domani domenica 20 maggio alle 17.30, nella banchina Giovanni Da Chio, viene commemorato l’episodio del 1848 che contribuì, tra gli altri, a far resistere la Repubblica di San Marco all’assedio austriaco per oltre sedici mesi. All’iniziativa partecipano l’amministrazione comunale di Venezia e i rappresentanti della Regata Storica di Venezia, capitanati dalla campionessa Gloria Rogliani. Una rievocazione storica organizzata con la collaborazione di Cingoli 1848 e Portonovo 1811, e curato da CDC – Collettivo Delirio Creativo (direzione artistica di Rosetta Martellini, supervisione storica di Sergio Sparapani e coordinamento gruppi di Monica Orciani) che viene ricordato nella giornata di chiusura della quinta edizione di Tipicità in blu.

Il blu village al mercato ittico

La giornata inizia alle 10 con Cantieri Aperti. Fino alle 16 è possibile visitare lo stabilimento della Fincantieri, attraverso un percorso che si snoda lungo i luoghi del processo produttivo e vedere dall’esterno una nave in costruzione che sarà terminata nei prossimi mesi (navetta gratuita dal Blu Village).
Anche in questa domenica si può vivere l’esperienza del water front cittadino, vissuta dal mare; una prospettiva che non capita tutti i giorni, grazie alle mini-crociere dal porto alla baia di Portonovo (per prenotazioni 335/6109374). Dalle 11 si aprono i saloni del gusto e dell’editoria, alla Mole Vanvitelliana. “Il Conero nel calice” è un viaggio a tappe, accompagnati da 18 produttori, per degustare le mille sfaccettature di un “terroir” unico, organizzato da Marchigianamente, in collaborazione con IMT, Coop Alleanza 3.0 e l’Unione Montana dell’Esino Frasassi. In programma due laboratori a pagamento: alle 11 “Montepulciano, espressioni e terroir” con il docente Stefano Isidori e alle 16.30 “Il naturale non esiste… o forse si”. Il racconto, il territorio, le Marche con Roberto Orciani. Dalle 11.30 alle 20.30, i visitatori trovano Il Mare nei libri, un percorso, curato da Italic & Pequod, proposto da librai ed editori anconetani tra testi di vari generi, con un’attenzione particolare ai testi che hanno come protagonista il mare, con le sue storie e i suoi personaggi.
Chi vuole fare un’esperienza di sapori autentici può “approdare” al Blu Village, allestito nel mercato ittico all’ingrosso, nel Molo Mandracchio. I ristoratori di Portonovo preparano prelibatezze della gastronomia anconetana come sardoni a scottadito, moscioli di Portonovo, frittura adriatica, raguse e bombetti, seppie, totani ed altre delizie di mare, mentre la comunità dei vignaioli propone delle degustazioni abbinate con una selezione di vini marchigiani. Alle 20, è in programma il concerto Blue Village Jazz, a cura di Cantieri Musicali Ancona. Durante la giornata sono organizzati i laboratori di Adriatico Lab, rivolti a tutti (la partecipazione è gratuita, è richiesta la prenotazione). Le attività partono alle 10.30 alla Mole con “Ecosistema marino, facciamo salvaguardia!” di Riciclamare, con la biologa Olga Annibale, l’illustratrice Maria Luisa Nasini e Donatella Mollica de La Marina Ecoidee. L’incontro è rivolto ai bambini dai 4 anni e tocca i temi della biodiversità e dell’importanza di fare salvaguardia; sarà l’occasione per presentare il libro per ragazzi Salvo e gli abitanti del mare. Nel pomeriggio Tipicità for Kids: alle 16.30 con “Il mio erbario” e alle 18 con “Ortaggi. Di stagione e di territorio”. Alle 17.30 nel rione Archi c’è Archi di parole, il progetto di narrazione urbana, ideato da Marchingegno srl e CDC – Collettivo Delirio Creativo, con la partecipazione di numerosi studenti di Ancona. Come nei giorni precedenti gli esercizi che aderiscono ai circuiti promossi dalla manifestazione propongono menù a tema. Tipicità in blu, sede di tappa del Grand Tour delle Marche, è organizzata dal Comune di Ancona in collaborazione con la Camera di Commercio di Ancona e un’ampia squadra di partner pubblici e privati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X