facebook rss

Artemisia in piazza
a difesa della legge 194

FABRIANO - Artemisia oggi in piazza per pubblicizzare la manifestazione che si tiene il 29 giugno alle 12.00 davanti alla Regione Marche per chiedere l'applicazione della mozione Busillacchi che impegna la Giunta a regolamentare l'obiezione di coscienza
Print Friendly, PDF & Email

 

Uno dei cartelli esposti in piazza a Fabriano

Uno dei cartelli esposti in piazza a Fabriano da Artemisia

 

L’associazione Artemisia Fabriano attiva nell’ambito delle tematiche femminili e promotrice dello sportello antiviolenza di Fabriano è oggi in piazza del Comune per sensibilizzare sulla piena applicazione della legge 194 del 1978 di cui ricorre il quarantennale, la legge cioè che consente l’interruzione volontaria di gravidanza. Già da giorni la comparsa di manifesti a grandi dimensioni e vele della campagna Pro Vita nell’anconetano, che sostiene i medici obbiettori di coscienza e l’abrogazione della legge 194, aveva sollevato molte critiche tra cui quelle della Cgil.  Le donne di Artemisia Fabriano chiedono sostegno per partecipare alla manifestazione che si tiene il 29 giugno alle 12 davanti alla Regione Marche per chiedere l’applicazione della mozione Busillacchi. Mozione che impegna la Giunta alla regolamentazione dell’obiezione di coscienza dei medici ginecologi, che di fatto, impedisce la piena applicazione della 194.

Legge 194, manifesti choc ProVita Cgil: «Integralisti contro la dignità delle donne»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X