facebook rss

Lascia i domiciliari per pranzare
all’aperto e minaccia i carabinieri
con un cric: arrestato

FALCONARA – Il 48enne lo scorso dicembre si era accanito contro la porta di casa di un vicino con una mazza demolitrice da 10 chili. Per quella sfuriata era finito in carcere fino allo scorso aprile
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri della tenenza di Falconara in una foto d’archivio

 

Doveva essere ai domiciliari ma i carabinieri lo pizzicano fuori casa, tenta di resistere all’arresto insultando e minacciando i militari con un cric per auto. Arrestato per evasione e resistenza a pubblico ufficiale, l’uomo rischia di tornare in carcere. Carcere di Montacuto da dove il 48enne pregiudicato era uscito appena lo scorso aprile, dopo aver tentato a dicembre di sfondare la porta di un vicino di casa a colpi di mazza demolitrice da 10 chili al culmine di una lite. Anche quella volta erano stati i carabinieri di Falconara a fermare l’uomo e a condurlo a Montacuto. Questa mattina, i militari della tenenza, nel corso dei normali controlli nei confronti dei soggetti sottoposti a provvedimenti restrittivi, hanno colto fuori dall’abitazione dove era stato posto agli arresti domiciliari, il 48enne. L’uomo è stato trovato fuori casa intento ad osservare la compagna che preparava un pranzo all’aperto. Il 48enne, innervosito dal controllo e sapendo di essere nel torto, ha cominciato ad inveire nei confronti dei militari, minacciandoli di colpirli con un cric per auto. Tra insulti e minacce, l’uomo è stato arrestato e di nuovo posto ai domiciliari, in attesa che lunedì il giudice decida sull’aggravamento delle misure cautelari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X