facebook rss

Per Pediatria scatta la ricerca di specialisti
e una convenzione con la Usl Umbria

FABRIANO - Da domani la presenza di un solo medico pediatra a Fabriano mette in crisi non solo il reparto ma anche il punto nascita. «Ricerche tra gli specialisti, ulteriori contatti con il Salesi, una Convenzione tra l’Area Vasta n. 2 e l’Azienda Usl Umbria n.1 e la mobilitazione dell'Ordine dei medici della Provincia di Ancona», annuncia il direttore Bevilacqua
Print Friendly, PDF & Email

Maurizio Bevilacqua, dg dell’Area Vasta 2

Per la Pediatria dell’ospedale E. Profili c’è il rischio della sospensione delle attività. Una possibile soluzione in tempi brevi è quella che comunica la Direzione di Area Vasta n. 2, che sta contattando medici disponibili tra i pediatri di libera scelta specialisti, gli aspiranti alla convenzione con il servizio pubblico e i medici pediatri da poco in quiescenza. L’Area vasta «sta mettendo in atto tutte le azioni possibili volte a scongiurare la paventata sospensione del servizio – affermano dalla direzione. – A tal fine la Direzione di Area Vasta 2 sta contattando telefonicamente tutti i medici pediatri di libera scelta, circa 300, inseriti nella Graduatoria Regionale Annuale medici Pediatri di Libera Scelta aspiranti al convenzionamento con il SSN 2018, e quelli inseriti nella Graduatoria medici specialisti anno 2018».
Contemporaneamente, «in accordo con l’Asur Marche, è in fase di predisposizione la Convenzione tra l’Area Vasta n. 2 e l’Azienda Usl Umbria n.1 per l’utilizzo del loro personale in prestazioni aggiuntive e si stanno prendendo ulteriori contatti con il Salesi »(Ospedali Riuniti). E ancora la «collaborazione dell’Ordine dei Medici della Provincia di Ancona per sondare eventuali disponibilità e collaborazioni con lo stesso Ordine ed eventualmente, tramite la loro interlocuzione, con altri Ordini», conclude la nota. Come dichiaravano gli organizzatori della manifestazione dello scorso sabato in difesa del dipartimento di Pediatria e di conseguenza del Punto nascita, il problema si presenta domani 31 maggio: nel dipartimento resta un solo pediatra, che non sarà in grado di fornire copertura per la guardia e la presenza nel punto nascita.

Intanto oggi pomeriggio si riunisce in Comune la Commissione Area Istituzionale per chiedere un consiglio straordinario. Il sindaco Gabriele Santarelli ha invitato l’ingegner Bevilacqua a partecipare al prossimo consiglio comunale per riferire sulla situazione dell’ospedale di Fabriano. Il direttore di Area Vasta 2 si dice disponibile. «Volentieri, se riesco ad essere presente: non abbiamo problemi a riferire qual è la situazione reale dell’Ospedale di Fabriano», ci dice. Infine, protocollata appena ieri una mozione a firma dei consiglieri Pd per richiedere un Presidio sanitario unico di Area vasta articolato su tre ospedali (Senigallia, Jesi, Fabriano) per salvare così Pediatria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X