facebook rss

‘Progetto Osimo’ cresce
e va avanti come un treno:
ecco il calendario degli incontri

OSIMO - La linea del tempo scorre verso le elezioni amministrative 2019 e il movimento spontaneo fiorito attorno al medico Achille Ginnetti continua la sua campagna di ascolto tra i cittadini osimani di ogni età "con la voglia di creare un nuovo dialogo, fatto di toni pacati e costruttivi"
lunedì 11 Giugno 2018 - Ore 22:18
Print Friendly, PDF & Email

Achielle Ginetti, il portavoce di ‘Progetto Osimo’, in uno degli incontri pubblici

L’annuncio ufficiale è stato dato ad aprile, quando il medico Achille Ginnetti, portavoce del “Progetto Osimo. Costruiamo la città del futuro” ci ha messo la faccia, raccontando l’idea che lui e la squadra di lavoro con la quale collabora stavano studiando e di come il progetto che ha come fulcro il bene comune della città di Osimo voleva interagire con la cittadinanza ed assieme ad essa costruire solide basi per migliorare il vivere quotidiano di tutti. Da qui l’idea pratica di una serie di incontri, da svolgersi in tanti luoghi diversi, perché “Osimo non è solo il centro storico ma anche le frazioni, ed anche perché se si chiede collaborazione ai cittadini si deve andare da loro nei loro spazi, ritrovarsi in una sorta di ‘metà strada’ con la voglia di creare un nuovo dialogo, fatto di toni pacati e costruttivi. – raccontano gli organizzatori di questo nuovo organismo politico che si sta rafforzando nella città dei senza testa in vista delle Amministrative 2019 – Aspetto fondamentale di tutti gli incontri svolti finora da Progetto Osimo è stato l’ascolto, di proposte, suggerimenti, problematiche ed anche lamentele, affrontando temi come la sanità, viabilità, la scuola, i centri di aggregazione per i giovani, il lavoro, il turismo, il decoro urbano e molto altro”.

Achille Ginnetti

IL PORTAVOCE ACHILLE GINNETTI – Il portavoce Ginnetti, ha più volte sottolineato nel corso degli incontri come sia difficile amministrare una città e di come questa difficoltà possa essere in parte superata se il punto di partenza è la collaborazione partecipata tra le istituzioni e la cittadinanza, di come si possa ascoltare tutti anche chi la pensa diversamente e trasformare delle divergenze di opinione in possibilità di migliorare la questione di cui si dibatte e non creare un clima di violenza verbale come si è fatto negli ultimi anni. “In un calendario che proseguirà per tutta l’estate, gli incontri pubblici svolti finora hanno avuto come primo obbiettivo la partecipazione attiva dei cittadini, volendo far conoscere, mettendoci da entrambe le parti ‘la faccia’ per istaurare sin da subito un rapporto di chiarezza e trasparenza dei nostri intenti. – prosegue il comunicato stampa – Durante i diversi incontri sono emerse alcune tematiche che si possono considerare fondamentali per tutti i cittadini, come la sanità, la sicurezza pubblica, la mancanza di lavoro, in particolare per i nostri giovani, di come il turismo non sia stato giustamente utilizzato come volano economico e valorizzazione del territorio, dei pochi eventi organizzati in città per far tornare Osimo ad essere vissuta dai propri cittadini. Poi, nei differenti luoghi d’incontro, abbiamo ascoltato delle testimonianze che hanno fatto emergere come ad esempio a Campocavallo il traffico sia così poco regolato da non permettere una passeggiata in bici, ad Osimo Stazione la viabilità e l’inquinamento siano un problema stringente, di come gli abitanti del centro storico abbiamo difficoltà con la questione dei parcheggi (pochi e a pagamento), di come la questione dell’edilizia popolare costruita a San Paterniano metta in agitazione che vi vive da tempo perché l’amministrazione attuale non comunica loro chi andrà e in che misura ad incrementare la loro frazione, e così tanti altri esempi di vita quotidianità, e di come ci sia ormai da anni una distanza di comunicazione tra i cittadini e l’amministrazione comunale”.

L’INCONTRO ALLA FERRAMENTA CATENA -. Venerdì 8 giugno ad esempio, il gruppo di Ginnetti si è incontrato con i cittadini “che sono intervenuti numerosi alla Ferramenta Catena nella zona del B – racconta la nota stampa – ed è stato significativo poter ascoltare la testimonianza di un concittadino che ci ha detto di come ci sia un sentore comune di mancanza di collettività, il bisogno di recuperare la vita di quartiere, che significa condividere, fare comunità, sapere fare aggregazione sin dalla piccole comunità che sono i quartieri per poi essere capaci di farlo in realtà più grandi come una città, Noi di Progetto Osimo, vogliamo essere a contatto con la vita reale, con il cuore pulsante della nostra Osimo. Per fare una casa si parte dalle fondamenta: le fondamenta di Osimo sono i suoi cittadini, noi vogliamo conoscervi, e capire cosa non va per fare solo in seguito proposte concrete. Per proseguire questo nostro progetto di cui fanno parte tutti”.

Achille Gnnetti in un recente foto con l’arcivescovo Angelo Spina

I PROSSIMI INCONTRI PUBBLICI – “Il calendario degli incontri pubblici vedrà presente Progetto Osimo mercoledì 13 giugno, a Casenuove al Centro Sociale in via Monte Catria e giovedì 21 a Padiglione in via Montefanese, sulla pagina facebook Progetto Osimo. “Il nostro porta voce Achille Ginnetti ci mette la faccia, e per il bene di Osimo vorrebbe ‘… un percorso condiviso con diverse persone che hanno messo a disposizione capacità ed esperienza, guidate dalla passione, dall’entusiasmo e dalla speranza in un futuro migliore. Un progetto impegnativo nel quale ognuno può essere attore, sia esperti “politici” che giovani diciottenni, sia chi abbia già avuto una collocazione partitica o civica sia chi non si è mai avvicinato alla politica. Purché abbiano a cuore esclusivamente il bene della collettività e posseggano la capacità di guardare al di là e al di sopra degli schieramenti. Dobbiamo lavorare insieme per superare gli steccati, coinvolgere e raccogliere le idee e le proposte delle tante persone valide e competenti che abbiamo con cui costruire insieme la Città del domani. Per cambiare pagina occorre davvero l’impegno di tutti. Tutti, a condizione che condividano i principi della buona Amministrazione: onesta’ – legalita’ – trasparenza – ascolto – meritocrazia – giustizia sociale. Questi sono i “paletti”, perché senza princìpi e senza valori non si va da nessuna parte….’”

L’annuncio di Achille Ginnetti: “Mi candido a sindaco per costruire la Osimo del futuro” (Video)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X