facebook rss

Lavori per la Pedemontana:
spuntano possibili resti romani

MATELICA - Sorpresa nel cantiere in zona Cecca, a confine con Esanatoglia: durante gli scavi affiorano tratti di un muro. L'ipotesi è che possano appartenere all'antica colonia di Mathilica
venerdì 27 Luglio 2018 - Ore 10:01
Print Friendly, PDF & Email

Gli scavi

 

Sorpresa dai lavori preliminari per la Pedemontana, in zona Cecca a Matelica, al confine con Esanatoglia. Là dove ci sono campi di erba medica, i primi lavori di scavo per il futuro tracciato della strada che dovrà congiungere Fabriano a Muccia hanno riportato alla luce dei tratti di muro, che si ipotizza possa risalire all’epoca romana, visto che anticamente la città di Mathilica era una fiorente colonia romana. E’ ancora presto però per azzardare qualsiasi ipotesi definitiva, su cosa sia rimasto nascosto nel sottosuolo per oltre duemila anni. Non è di certo la prima volta che a Matelica devono intervenire gli archeologi per delle scoperte di resti antichi. Dal sottosuolo della città sono già venuti alla luce resti e reperti romani e anche più antichi, di età picena, con diverse tombe già trovate nel corso degli anni. Al momento tecnici archeologi specializzati sono al lavoro per capire cosa ci sia oltre al tratto in muratura. Ci vorranno alcune settimane per comprendere di quale tipo di insediamento possa trattarsi e a quale epoca risalga. La zona era già nota al locale Archeoclub di Matelica come possibile luogo dove anticamente vivevano i romani.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X