facebook rss

Agguato a Villanova, minorenne
aggredito dai vicini di casa

FALCONARA - Il giovane ha riportato ferite curabili in venti giorni. A innescare la colluttazione, tutta da ricostruire, sarebbero stati i suoi vicini di casa, due bengalesi armati di due bottiglie di vetro rotte. L'episodio è accaduto nella notte tra sabato e domenica, attorno alle 4. Indagano i carabinieri
lunedì 13 Agosto 2018 - Ore 18:49
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Rompono due bottiglie di vetro e con i frammenti si accaniscono contro un minore, loro vicino di casa, infliggendogli ferite in varie parti del corpo, molte delle quali profonde. È stata un’aggressione in piena regola quella avvenuta nella notte di sabato, attorno alle 4, nella zona di Villanova. A farne le spese, un minorenne di origine rom residente in zona proprio come, stando a quanto ricostruito, i suoi due aguzzini. Entrambi sarebbero cittadini bengalesi. Il giovane è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso a cause delle ferite inferte dai vetri, utilizzati come lame. Gli sono stati riconosciuti venti giorni di prognosi. Proprio il termine della malattia obbliga la procura a procedere d’ufficio, aprendo un fascicolo per lesioni aggravate. I responsabili sono in fase di identificazione. Non sono chiari i motivi che avrebbero innescato la colluttazione. Ciò che è certo è che gli stranieri hanno preso di mira il minore una volta parcheggiata l’auto sotto casa. Vedendolo a pochi passi dal loro appartamento, hanno rotto due bottiglie di vetro e le hanno brandite per accanirsi contro il ragazzino, completamente disarmato. Alla fine, il giovane è riuscito a scappare dalla morsa della coppia per chiedere aiuto e allertare le forze dell’ordine. Sul posto sono arrivati i carabinieri del Norm di Ancona per un primo intervento. Successivamente, il minore è stato accompagnato al pronto soccorso.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X