facebook rss

In centinaia per il rave party
dove c’è stato RisorgiMarche:
intervengono i carabinieri

SEFRO - Molte persone hanno cercato di raggiungere il monte Vermenone dove si era esibita la cantante Noa. Ma la festa clandestina è sfumata
Print Friendly, PDF & Email

 

Il Rave party dove c’era stato uno dei concerti di Risorgi Marche sfuma. Nello stesso posto dove la cantante Noa si è esibita un mese fa, le forze dell’ordine hanno stroncato sul nascere un rave party che era in programma sulle montagne tra Sefro e Fiuminata. Stanotte non sono passati inosservati centinaia di veicoli diretti ai prati di Monte Vermenone, dove si è tenuto uno dei concerti di Risorgi Marche. «Questa notte, intorno alle 2, tutta via Roma a Sefro è stata svegliata da alcuni simpatici turisti in camper e macchine, che diretti ad in rave party sulla piana della Forcatura, hanno iniziato a suonare i clacson per protesta ad un posto di blocco dei carabinieri. Si parla inoltre anche di un tir che sarebbe passato dentro il paese per raggiungere il rave e che quindi è transitato sopra ad un piccolo ponte che non credo proprio sia in grado di sostenere un tale peso», scrive sui social una donna residente a Sefro. Sono stati i residenti, allertati dal suono di clacson, il rumore dei mezzi di passaggio e le urla dei partecipanti, a chiamare le forze dell’ordine. Sono accorsi carabinieri e polizia, che hanno messo dei posti di blocco a Sefro e Fiuminata, per impedire ad altri partecipanti, provenienti da diverse zone d’Italia, di raggiungere i prati di Monte Vermenone. Nonostante ciò sembra che un gruppo di persone sia riuscito a passare prima che arrivassero i carabinieri e tuttora si trova sul posto, presidiato dalle forze dell’ordine.

Invasione di farfalle per Noa, è magia sui monti di Sefro

Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X