facebook rss

Fidanzati litigano nella casa delle vacanze,
arrivano i carabinieri e scoprono la droga

NUMANA - Lui 40 anni, lei, 37, si è assunta la responsabilità del possesso della marijuana ed è stata segnalata alla Prefettura come consumatore. I carabinieri hanno accertato che il violento diverbio, stanotte a Marcelli, era scoppiato perchè l’uomo voleva fare uso dello stupefacente, ascoltare musica e fare sesso con la fidanzata, mentre la donna non era d’accordo
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

La lite furibonda fidanzati finisce con l’arrivo dei carabinieri e la scoperta che nella casa delle vacanze c’era marijuana. E’ successo stanotte a Marcelli di Numana. All’1 circa, i militari della locale Stazione sono intervenuti in via Sorrento, per dirimere una lite familiare scoppiata per futili motivi tra una coppia di giovani milanesi in vacanza. Lui 40enne e lei 37enne, entrambi impiegati e incensurati. Nel corso dell’intervento, su un pensile della dispensa dell’abitazione in locazione, i militari hanno notato e rinvenuto un sacchetto in cellophane, risultato poi contenere 0,3 grammi di marijuana che è stata sequestrata. La donna ha riferito di esserne la proprietaria e di utilizzarla per uso personale, acquistata in Milano prima della partenza per le vacanze. Alla fine i carabinieri hanno accertato che il motivo della lite era collegato proprio all’uso della droga: l’uomo voleva fare uso della droga, ascoltare musica e fare sesso con la fidanzata, mentre la donna non era d’accordo solo nell’avere rapporti sessuali. Da qui il diverbio sedato dall’intervento dei carabinieri con una vacanza rovinata per i due maturi fidanzati. La donna è stata segnalata alla Prefettura di Monza per possesso illegale di sostanze stupefacenti per uso personale e per lei i carabinieri hanno anche chiesto la revisione della patente di guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X