facebook rss

Mobilità sostenibile,
a Castelferretti parte il pedibus

FALCONARA - I ragazzi si sono messi in moto questa mattina con i loro accompagnatori: oltre ai volontari c’erano anche l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi e la referente del Cea (Centro ambiente e pace del Comune) Laura Faccenda
mercoledì 19 Settembre 2018 - Ore 15:42
Print Friendly, PDF & Email

Il pedibus a Castelferretti

 

È partito oggi il pedibus a Castelferretti, il serpentone umano composto da alunni e adulti accompagnatori volontari per percorrere a piedi il tragitto tra le abitazioni degli studenti e la scuola. I ragazzi si sono messi in marcia alle 8 con accompagnatori d’eccezione: oltre ai volontari che da oggi scorteranno gli studenti fino a scuola, c’erano anche l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi e la referente del Cea (Centro ambiente e pace del Comune) Laura Faccenda. L’inaugurazione del pedibus rientra tra gli appuntamenti della ‘Settimana europea della mobilità sostenibile’, che proseguirà domani con una visita guidata dell’aeroporto Raffaello Sanzio: saranno coinvolti tre gruppi di bambini di IV e V elementare provenienti da differenti istituti comprensivi di Falconara, che si fingeranno viaggiatori e dovranno affrontare anche il check-in e il ritiro bagagli. I gruppi saranno di circa di 40 persone. La visita della prima scolaresca inizierà attorno alle 10 dopo l’arrivo dei bambini in treno e una illustrazione del funzionamento del bus ibrido messo a disposizione dalla Regione Marche. Il secondo gruppo raggiungerà l’aeroporto con lo scuolabus comunale, il terzo (proveniente da Castelferretti) con il pedibus. Per tutti la visita all’interno del Sanzio prevede una breve presentazione dell’aeroporto, check in con ritiro della carta di imbarco nominativa, controlli di sicurezza, superamento del gate d’imbarco e accesso al piazzale di sosta, visita al distaccamento dei vigili del fuoco, trasferimento al terminal arrivi, eventuale ritiro degli zaini al deposito. Gli alunni riceveranno un gadget dell’aeroporto alla fine della visita, che avrà anche una finalità educativa, visto che i bambini dovranno rispettare le normali regole di sicurezza previste all’interno dell’aeroporto.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X