facebook rss

“Vuoi un passaggio?”, poi gli sfila
il bancomat e con un complice
ritira 1800 euro: denunciati

OSIMO - La vittima, un pensionato osimano diretto a fare la spesa, si è rivolto alla Polizia convinto di aver perso la sua carta di credito. Gli agenti del Commissariato sono risaliti ai due responsabili del furto analizzando i filmati della spycam del centro città. E un dettaglio non è sfuggito agli investigatori: chi ritirava i soldi all'atm fumava un grosso sigaro. Le indagini hanno riservato sorprese
Print Friendly, PDF & Email

Crede di aver perso il bancomat e si rivolge alla Polizia perché dal suo conto corrente continuano ad essere prelevate somme in modo fraudolento, per un totale di circa 1800 euro. Dopo la denuncia del pensionato osimano, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Osimo hanno subito avviato le indagini e sono riusciti a denunciare due persone ritenute responsabili dei fatti. Gli agenti dell’Ufficio anticrimine diretti dal vice questore Giuseppe Todaro sono partiti dall’analisi delle immagini registrate da alcune telecamere poste nel centro di Osimo e nei pressi degli erogatori bancomat utilizzati dai malviventi, riuscendo ad individuare un uomo che, in almeno tre occasioni, figurava aver digitato i codici segreti e prelevato complessivamente dal conto del pensionato osimano circa 1.600 euro.

L’uomo, un muratore di origini pugliesi di 54 anni, ma residente ad Osimo, in tutte le circostanze nelle quali è stato ripreso dalle telecamere, aveva effettuato i prelievi fumando tranquillamente un grosso sigaro che teneva costantemente in mano. Il particolare non è sfuggito agli agenti del Commissariato che lo hanno successivamente identificato e riconosciuto per le vie del centro cittadino, anche grazie al suo immancabile sigaro. Le successive indagini hanno permesso di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti ed individuare anche un complice, un imprenditore osimano di 42 anni, che aveva materialmente sottratto il bancomat ed i codici al pensionato nel momento in cui si era offerto, qualche giorno prima, di dargli un passaggio in macchina per fare la spesa. I due responsabili, sottoposti anche a perquisizioni domiciliari, sono stati denunciati in concorso tra di loro per l’indebito utilizzo del bancomat ed il furto del danaro alla Procura della Repubblica di Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X