Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

I sindaci della Bassa Vallesina:
“L’ex Saracini diventi la sede
dei vigili del fuoco a Falconara”

L'INCONTRO di ieri al Castello, per scongiurare la dismissione del distaccamento aeroporto, ha visto la partecipazione del neo comandante provinciale, l’ingegner Dino Poggiali, e degli amministratori comunali di Falconara, Chiaravalle, Monte San Vito, Polverigi e Camerata Picena
Print Friendly, PDF & Email

Dai sindaci della bassa Vallesina arriva una richiesta al nuovo comandante provinciale dei vigili del fuoco di Ancona Dino Poggiali: quella di mantenere un distaccamento permanente a Falconara, con la prospettiva di ricavare una sede stabile eventualmente nella ex caserma Saracini. L’istanza è emersa nella mattinata di ieri, 16 ottobre, quando il neocomandante è stato ricevuto al Castello per un incontro istituzionale. La sua visita ha infatti rappresentato l’occasione per discutere del destino della partenza terrestre dei vigili del fuoco, attualmente ospitata all’aeroporto Raffaello Sanzio di Falconara. Dopo i saluti istituzionali con il sindaco Stefania Signorini, il neocomandante Poggiali, accompagnato dal vicecomandante Gabriele Fantini e da Massimo Carducci, funzionario del distaccamento aeroporto, ha infatti preso parte a un tavolo di confronto allargato agli amministratori, oltre che di Falconara, dei Comuni della bassa Vallesina.

Erano presenti, oltre al sindaco Signorini, il primo cittadino di Monte San Vito Sabrina Sartini, quello di Camerata Picena Paolo Tittarelli insieme al consigliere comunale Simone Montedoro, il vicesindaco di Chiaravalle Eleonora Chiappa con il consigliere comunale Stefano Tanfani, il consigliere comunale Silvano Turbanti delegato dal sindaco di Polverigi, oltre all’assessore falconarese Marco Giacanella. Per questioni logistiche e di organizzazione del personale la squadra falconarese sarà reintegrata nella sede di via Bocconi non appena sarà inaugurata la nuova caserma di Ancona, circostanza che avverrà entro l’anno. Gli amministratori locali hanno sottolineato l’importanza strategica e i risultati ottenuti in questi anni dalla partenza falconarese dei vigili del fuoco, elementi che sono stati riconosciuti e apprezzati anche dallo stesso comandante Poggiali: sono state oltre 700 le operazioni svolte ogni anno in tutto il territorio della bassa Vallesina, con una riduzione importante dei tempi di intervento rispetto alle partenze dalle sedi di Ancona, Senigallia e Jesi.

Il comandante Poggiali ha riferito che l’importanza di questo servizio è riconosciuta anche dagli organi centrali dei vigili del fuoco, tanto che Falconara è considerata una priorità a livello nazionale. E’ sua intenzione condividere le istanze del territorio per trasformare la partenza falconarese in un distaccamento permanente dei vigili del fuoco. Per fare ciò sarà indispensabile che il Governo destini maggiori risorse umane al comando provinciale. Preso atto che comunque l’ubicazione aeroportuale sarebbe provvisoria, viste le criticità legate alla sicurezza che comporta, tra le possibili sedi di un distaccamento permanente è stata individuata la ex Caserma Saracini. Attualmente l’area è nella disponibilità del Demanio, cui Rfi ha riconosciuto circa 2,2 milioni di euro a titolo di indennizzo d’esproprio per la porzione interessata dal byapass ferroviario. Secondo gli amministratori locali sarebbe giusto che lo Stato reinvestisse queste risorse provenienti dal territorio per la riqualificazione e valorizzazione del territorio stesso, realizzando la futura sede del distaccamento dei vigili del fuoco.

A rischio soppressione il distaccamento dei vigili del fuoco all’aereoporto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X