facebook rss

Cento imprenditori
alla Lega del Filo d’Oro

OSIMO - Dopo il saluto di Rossano Bartoli tre ore di lezione nell’auditorium con Lorenzo Braconi per capire come organizzare al meglio i propri team aziendali nel progetto 'Facciamo31'
lunedì 19 Novembre 2018 - Ore 12:56
Print Friendly, PDF & Email

Il grande auditorium nella nuova sede della Lega del Filo d’Oro di Osimo, partner etico nell’organizzazione dell’evento, ha ospitato il corso di novembre di Facciamo31, organizzazione composta dai migliori consulenti, formatori e professionisti italiani, destinato ad aumentare l’efficacia delle relazioni di ogni ordine e grado delle oltre cento imprese presenti, rappresentate da manager e titolari d’azienda, tutte leader nel panorama economico e produttivo marchigiano. “Per costruire un grande team occorre anzitutto comprensione, serve saper ascoltare e, soprattutto, è necessario farsi capire” – ha detto rivolto alla platea Lorenzo Braconi, docente universitario e fondatore di Facciamo31, uno dei più richiesti consulenti di direzione aziendale in Italia che ha tenuto una “lezione aperta” di quasi tre ore coinvolgendo i partecipanti anche in esercitazioni utili per aiutare a “focalizzare il proprio team”.

“Noi osserviamo il mondo non come è, ma come siamo abituati a vederlo. Passare da un modo di vedere le cose ad un altro aumenta l’efficacia delle nostre azioni, ma per cambiare occorre spesso riposizionarsi e passare da un’ottica di fuori – dentro a un’ottica di dentro – fuori”. Molti gli spunti di riflessione, tutti condivisi dalla platea di manager e imprenditori ma anche da chi, in cerca di lavoro e con un’occupazione precaria, è alla ricerca di nuovi stimoli e nuove prospettive: “Oggi tutti cercano un’occupazione ma tutti dovremo cercare, invece, di migliorare la nostra occupabilità, dimostrando di essere un valore aggiunto per aziende ed organizzazioni. Per avere successo con le persone tutti ci dovremo sforzare di migliorare il nostro “conto corrente relazionale”, un conto corrente che ha bisogno di continui versamenti sia nella nostra banca che nella banca degli altri grazie a operazioni quotidiane che dovremo mettere in atto come individui che fanno parte di una società”.

Tra gli argomenti trattati dal corso: la capacità di focalizzare, progettare, costruire ed agire verso obiettivi importanti, come trovare soluzioni logiche o creative a problemi ed ostacoli, come essere efficaci nel lavoro in team e nelle relazioni interpersonali, come conoscere le basi fondamentali che generano impegno e volontà, nella prospettiva personale ed interpersonale e come comprendere le linee guida principali del “far accadere le cose”. Ad introdurre i lavori, per portare il saluto della Lega del Filo d’Oro, è intervenuto il presidente dell’associazione che da sempre aiuta a crescere chi non vede e chi non sente, Rossano Bartoli. I seminari di Facciamo31 riprenderanno il 30 novembre a villa Milalfiore di Pesaro. Per info www.facciamo31.it

lega del filo d’oro

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X