facebook rss

Strage a Corinaldo,
annullato concerto a Senigallia.
Bandiere a mezz’asta a Falconara

TRAGEDIA – Dopo il dramma che si è consumato nella notte tra venerdì e sabato nel locale Lanterna Azzurra, molti eventi sono stati posticipati o cancellati in segno di lutto
domenica 9 Dicembre 2018 - Ore 14:30
Print Friendly, PDF & Email

 

Non si farà il concerto di Natale della Banda della Marina Militare, in programma per martedì 11 dicembre al Teatro la Fenice di Senigallia. L’esibizione, organizzata per raccogliere fondi per la costruzione della palestra/centro civico a Pieve Torina, è stata annullata su decisione degli organizzatori e dello stesso comune colpito dal terremoto, in segno di lutto per l’assurda tragedia di Corinaldo.

Il Comune di Pieve Torina, la Fondazione Rava di Milano e il gruppo Succisa Virescit con questa scelta vogliono esprimere il loro cordoglio profondo per i giovani che hanno perso la vita, la vicinanza alle famiglie toccate dalla terribile perdita e la solidarietà nei confronti della comunità tutta di Senigallia.

Anche Falconara si unisce al cordoglio e oggi, giornata di lutto regionale per il dramma di Corinaldo, le luminarie, gli alberi di Natale e le altre attrazioni allestiti, resteranno spenti per accendersi domani pomeriggio, 10 dicembre, senza festeggiamenti. L’inaugurazione ufficiale con la conduzione di Maurizio Socci è stata posticipata a sabato 15 dicembre. Nella giornata di oggi l’amministrazione comunale di Falconara ha deciso anche di tenere chiusi tutti gli impianti sportivi cittadini e le bandiere degli edifici istituzionali saranno posizionate a mezz’asta in adesione alla giornata di lutto proclamata dalla Regione. Nel frattempo dal sindaco Stefania Signorini arriva un invito a tutti i cittadini a sostegno dei commercianti falconaresi, che hanno contribuito a organizzare il cartellone natalizio. «Sono orgogliosa che tutti i nostri commercianti abbiano subito condiviso la nostra scelta di annullare gli eventi – dice il primo cittadino –. Hanno dimostrato sensibilità e umanità. Come sindaco faccio un appello: sosteniamo tutti i nostri commercianti, andiamo nei locali, compriamo i regali di Natale a Falconara. Viviamo la nostra città e aiutiamo chi ci crede».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X