facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Camper sospetto, un negoziante
chiama il 112 e mette in fuga i ladri

OSIMO - E' successo ieri sera a Osimo Stazione davanti alla farmacia di via Adriatica. Qualcuno ha notato i tre sconosciuti sul vecchio Iveco Daily scendere e muoversi con fare sospetto nei paraggi ed ha segnalato la presenza ai carabinieri. Il mezzo si è poi volatilizzato ma dalla lettura della targa si è scoperto che era di proprietà di una persona già nota alla forze dell'ordine per reati contro il patrimonio
Print Friendly, PDF & Email

Una delle foto del vecchio furgone-camper scattate ieri sera a Osimo Stazione

Li hanno notati mentre si aggiravano con fare sospetto tra le case di Osimo Stazione, a bordo di un vecchio Iveco Daily convertito in camper.  La presenza di quei tre sconosciuti, ieri sera, ha spinto un negoziante a telefonare subito ai carabinieri per segnalare la stranezza dei loro gesti. L’allarme è scattato non appena il mezzo di vecchia immatricolazione (1980) è stato posteggiato nella piazzetta davanti alla chiesa della frazione. I tre uomini che ci viaggiavano, una volta scesi hanno cominciato a muoversi con insistenza attorno alla farmacia di via Adriatica. Un atteggiamento inconsueto che ha convinto anche i carabinieri del radiomobile della Compagnia di Osimo a svolgere in tempi record un sopralluogo sul posto. Nei giorni scorsi proprio ad Osimo Stazione sono falliti diversi tentativi di furti come sembrano testimoniare i segni di effrazione lasciati su alcuni infissi di abitazioni. Quando la pattuglia è arrivata nella frazione osimana, il camper era già ripartito. Qualcuno però è riuscito a immortalare con lo smartphone la foto del veicolo e della sua targa, permettendo così ai militari di verificare che in effetti si trattava di un mezzo intestato ad una persona già nota alla forze dell’ordine per piccoli reati contro il patrimonio. L’occhio attento dei cittadini e la segnalazione tempestiva di quello che stava accadendo, ha forse contribuito a sventare qualche furto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X