facebook rss

Capodanno 2019:
auto e cassonetti in fiamme,
incidenti stradali (Video)

ANCONA - Notte di festa nelle città della provincia, con botti e petardi che hanno incendiato anche un tetto ad Attiggio di Fabriano. Schianti e fuori strada di mezzi in via Conero ad Ancona e in via Chiaravallese a Osimo. In ospedale persone per abuso di alcolici e un 17enne in coma etilico soccorso in una casa di campagna ai confini con Agugliano
martedì 1 Gennaio 2019 - Ore 10:18
Print Friendly, PDF & Email

La notte di San Silvestro è trascorsa festosa e senza gravi inconvenienti nelle varie città della provincia di Ancona. Le ordinanze anti botti, dove erano in vigore, sono state in realtà poco seguite ma tutti sembrano aver usato cautela nell’utilizzo dei giochi pirotecnici e non sono stati segnalati feriti per ustioni o traumi da scoppio nei reparti di Pronto soccorso dei vari ospedali.  Un giovane di 22 anni di Polverigi è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale regionale per un trauma acustico provocatogli da un petardo esploso vicino al volto, Almeno 4 invece le persone accompagnate all’ospedale di Torrette per abuso di alcolici. Tra questi  un 17enne in coma etilico. Il 17enne è stato soccorso in campagna, in una frazione di Ancona ai confini con Agugliano verso le 2. Aveva atteso il nuovo anno in una casa colonica insieme ad altri coetanei e presentava anche anche ferite sulle braccia, forse per essere caduto a terra tra i rovi. E’ stato trovato all’ingresso della frazione, dai volontari della Croce Gialla mentre qualcuno avvisava i genitori ed è stato trasferito all’ospedale di Torrette. Non è in pericolo di vita. Alle 3 invece, a concerto di Capodanno concluso, l’ambulanza della Croce Gialla ha prelevato in piazza del Papa un uomo di origine brasiliana in evidente stato di ebbrezza, che aveva avvertito un malore.

Molti gli interventi effettuati dai vigili del fuoco del comando di Ancona e dei vari distaccamenti per piccoli incendi di cassonetti collegati ai lanci di petardi, soprattutto a Chiaravalle, Senigallia, Osimo e Castelfidardo. Tra gli interventi più rilevanti, a Fabriano alle 0.30 su un terrazzino di un tetto di un’abitazione di Attiggio dove su un sacco di immondizia è terminata la traiettoria di un fuoco di artificio appiccando l’incendio. Più movimentata la notte di Ancona dove alle 0,15 circa i pompieri sono intervenuti in via Metauro per domare le fiamme accese sulla vegetazione di un angolo verde privato di un condominio. Sul posto anche il 118 e la Croce Gialla, anche se nessuno ha avuto necessità di cure mediche.

Soccorsi anche automobilisti di ritorno da cenoni e feste in piazza. Alle 0,45 circa una squadra si è portata sulla SP 1 in via del Conero per incidente stradale. Per cause in fase di accertamento, un’auto era finita nella scarpata al lato della sede stradale. Sul posto però all’ arrivo dei vigili del fuoco e del 118 non c’era più l’automobilista. Temendo il peggio è stata perlustrata tutta l’area ma non è stato trovato l’automobilista. Lo scenario dell’incidente è stato messo comunque in sicurezza. Alle 6.30 intervento fotocopia dei volontari della Croce Gialla di Falconara in via Clementina. Un passante ha segnalato la presenza di una Bmw  finita fuori strada contro un albero e con gli air bag scoppiati ma senza passeggeri. Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco e una pattuglia della Polizia.

La Bmw finita fuori strada in via Clementina a Falconara

Prima, alle 2,30 circa, invece era scattato nuovo allarme a Piazzale Europa sempre ad Ancona per l’incendio di autovettura. Per cause in fase di accertamento, è andata a fuoco una vettura parcheggiata. I vigili del fuoco hanno spento le fiamme e messo in sicurezza il mezzo ma le fiamme hanno danneggiato delle insegne luminose e la faccina dello stabile, Nessuna persona è rimasta coinvolta. Alle 3.30 i vigili del fuoco di Osimo hanno soccorso in via Chiaravallese, alle porte di San Paterniano, un’automobilista 24enne osimana finita fuori strada a bordo di una Kia. La ragazza è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Osimo per accertamenti.

Come accade ad ogni Capodanno, stanotte tanti cani sono scappati da giardini privati perchè terrorizzati dai botti. Molti sono ancora dispersi.

(servizio aggiornato alle 13)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X