facebook rss

Si ribalta con l’auto e muore:
tragedia sulla strada della Bruciata

SENIGALLIA - Nella carambola ha perso la vita una donna che ha perso il controllo al volante di una Peugeot 206. Vano l'intervento dell'eliambulanza
venerdì 1 Marzo 2019 - Ore 18:40
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

di Talita Frezzi

Un terribile incidente si è verificato nel primo pomeriggio di oggi verso le 15,30 lungo la strada della Bruciata, direzione Senigallia-Trecastelli, nei pressi del “Vecchio Runch”. Una donna, al volante della sua auto, ha perso la vita. La vittima, Stella Ranieri, 54 anni originaria di Città di Castello (provincia di Perugia), abitava a Fano. 
Secondo le prime informazioni trapelate, sembra che la donna al volante della sua auto – una Peugeot 206 di colore azzurro – abbia perso improvvisamente il controllo, tanto che la vettura ha perso aderenza all’asfalto e ha iniziato a procedere a zig-zag, come una scheggia impazzita. Il mezzo, fuori controllo, ha capottato su se stesso andando a finire in un fossato. L’auto è rimasta in bilico tra la strada e il terreno agricolo sottostante a un dislivello di circa un metro e mezzo. In seguito all’urto, la poveretta è stata sbalzata fuori dall’abitacolo. Per lei non c’è stato purtroppo nulla da fare, è morta sul colpo. Inutile l’intervento dei sanitari del 118, che si sono portati sul posto anche con l’eliambulanza Icaro01 da Torrette. I sanitari hanno tentato di rianimarla, ma purtroppo si è potuto soltanto constatare il decesso e stendere un telo bianco sull’asfalto. Le auto che sopraggiungevano dietro la vettura blu impazzita hanno raccontato ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Senigallia e della Stazione di Marzocca intervenute per i rilievi, di un’auto completamente fuori controllo. Sul posto anche i Vigili del fuoco per mettere in sicurezza lo scenario dell’incidente e rimuovere la vettura. La strada è rimasta bloccata fino alle ore 18. Tra le ipotesi alla base del sinistro, anche un malore della conducente. La salma è stata trasferita alla camera mortuaria dell’ospedale di Senigallia. Il magistrato della Procura di Ancona ha già disposto la restituzione della salma ai familiari, non ritenendo necessario disporre un’autopsia per chiarire le cause del decesso chiaramente riconducibili ai politraumi riportati nello schianto. Stella Ranieri lascia i figli e tanti amici. Era separata e viveva a Fano. Non è chiaro come mai si trovasse a Senigallia a percorrere la strada della Bruciata su cui ha perso la vita.

(servizio aggiornato alle 00:49)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X