facebook rss

Nelle mense falconaresi
torna il progetto “Pappa fish”

DA VENERDì 15 MARZO Pesce fresco locale a chilometro zero per oltre 600 bambini
martedì 12 Marzo 2019 - Ore 10:14
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Da venerdì 15 marzo nelle mense scolastiche tornano alici, suri, moli, sgombri, vongole, pannocchie e totani ma anche la trota salmonata. Il Comune di Falconara ha infatti partecipato con successo al bando “Pappa Fish, Mangia bene, cresci sano come un pesce”, per riportare nelle refezioni di sei scuole materne e tre elementari il pesce fresco locale, pescato a chilometro zero o allevato nel territorio regionale. In città sono coinvolti oltre 600 bambini nel progetto, promosso dalla Regione Marche e finanziato al 70 per cento con fondi statali, regionali ed europei Feamp (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca) della programmazione 2014-2020. A questi si unisce lo stanziamento del Comune, che sostiene l’iniziativa nata per incentivare un’alimentazione corretta e contemporaneamente valorizzare il mare, i suoi prodotti, compresi quelli degli allevamenti della nostra regione. Pesci e molluschi, preparati seguendo ricette appetitose, arriveranno sulla tavola degli alunni a seconda della disponibilità e della stagione per otto venerdì, tra i mesi di marzo, aprile e maggio. «Il progetto Pappa Fish è un importante valore aggiunto del servizio mensa del Comune di Falconara – dice il vicesindaco Yasmin Al Diry, con delega alle Politiche scolastiche – in quanto mette al centro l’educazione alimentare ed ambientale, che ha come scopo ultimo la salute dei bambini, obiettivo primario del nostro operato. Come amministratori, come insegnanti e come genitori abbiamo una co-responsabilità nell’educazione delle nuove generazioni ed è fondamentale iniziare questo percorso condiviso sin dalla più tenera età». «Oltre alla somministrazione del pesce fresco locale nelle mense, il progetto si sviluppa anche a scuola con un percorso di sensibilizzazione, svolto con la preziosa collaborazione dei docenti e grazie al personale qualificato del Centro di educazione ambientale Cea ‘Ambiente e Mare’ – spiega la biologa nutrizionista Barbara Zambuchini, responsabile del progetto – . La Campagna Pappa Fish per l’anno scolastico 2018-2019 è condotta dalla Partners in service srls, accreditata dal Ministero come start up innovativa e titolare del Cea ‘Ambiente e Mare’, riconosciuto dalla Regione Marche. Il Centro di educazione ambientale ha ottenuto il patrocinio di Fondazione Umberto Veronesi per tutti i 15 Comuni marchigiani seguiti per Pappa Fish».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X