facebook rss

Marco Scarponi a Sapori di salute:
«Mettiamo la vita al centro della strada»

EVENTO - Il fratello del ciclista di Filottrano ha partecipato oggi alla manifestazione in corso ai Giardini Diaz di Macerata
sabato 25 Maggio 2019 - Ore 17:36
Print Friendly, PDF & Email

 

Marco Scarponi durante l’incontro di oggi

 

«Michele stava partecipando al Giro d’Italia e in una tappa di montagna aveva 4 minuti di vantaggio sul gruppo. Passa per primo sulla cima Coppi, quando dall’ammiraglia lo avvisano che dietro c’è il suo capitano: Vincenzo Nibali che era in lizza per il successo finale. Michele non vinceva una tappa al Giro da sei anni, ma nonostante tutto si è fermato, lo ha aspettato e con una azione trainante di potenza lo ha condotto verso il successo. Michele aveva capito che la vittoria personale non era importante quanto la vittoria di un gruppo, ha fatto vincere una squadra». Marco Scarponi, fratello del ciclista di Filottrano morto in un incidente, e segretario generale della Fondazione Michele Scarponi, ha raccontato oggi l’aneddoto dal palco di Sapori di Salute, la manifestazione sui corretti stili di vita che si sta svolgendo ai Giardini Diaz e alla Terrazza dei Popoli di Macerata. Con lui c’erano anche gli assessori Narciso Ricotta e Mario Iesari, il colonnello Luigi Ingrosso, comandante Compagnia dei Carabinieri di Macerata, Tiziano Fattori, commissario del comando di Polizia locale di Macerata e Alberto Cicarè di Fiab Macerata – Ciclo Stile per riflettere sulla sicurezza stradale, sulla prevenzione e sulla memoria, davanti ai ragazzi degli istituti superiori “Pannaggi” e “Ricci” di Macerata. «La Fondazione è nata un anno fa, esattamente l’otto marzo, giornata di San Michele – prosegue Scarponi – e intende mettere al centro della strada la vita; per dare sostegno agli utenti più fragili e a chi rimane colpito dalla violenza stradale. Ci sono 3400 persone morte nel 2017, 17mila feriti gravi che non sono più auto-sufficienti. Sono più di 20mila famiglie a cui è cambiata radicalmente la vita: è ora di intervenire in maniera seria». «Basterebbe il rispetto delle regole del comune senso civile per arrivare al rispetto del codice della strada ed evitare i pericoli che ci sono sulla strada» ha detto il colonnello Ingrosso. Ricotta ha sottolineato gli interventi che il Comune sta effettuando per avere strade più sicure: «In questi anni abbiamo investito una cifra importante per la manutenzione delle strade, per l’abbattimento della barriere architettoniche e per gli attraversamenti messi in sicurezza: ben 6,5 milioni di euro». Prima del convegno gli studenti dell’Istituto Agrario di Macerata, accompagnati dalla docente Serena Silenzi, hanno presentato, in lingua inglese, la mostra allestita ai Giardini Diaz sull’importanza dell’acqua: Leaving no one behind: water is a human right, una condivisione dei prodotti finali di un percorso di ricerca sulla tematica proposta dalle Nazioni Unite per la giornata mondiale dell’acqua 2019. Il pomeriggio è proseguito tra talk show, laboratori, stand e attività sportive tra cui le competizioni tra generazioni. Domani la manifestazione si ferma perché è previsto maltempo. La seconda edizione di Sapori di Salute si conclude quindi con un giorno di anticipo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X