facebook rss

Inaugurati i laghetti del Passetto,
Ancona riscopre
il suo luogo del cuore (Foto)

EVENTO - In migliaia alla cerimonia che ha salutato la riqualificazione dei 13 mila metri quadrati affacciati sull'Adriatico. Installate otto telecamere. La sindaca Mancinelli: «bisogna far sentire a tutti che questa grande famiglia non ne può più dei vandali»
Print Friendly, PDF & Email

di Martina Marinangeli (foto di Giusy Marinelli)

Uno dei «luogo del cuore» della città torna a vivere. Migliaia di persone hanno partecipato all’inaugurazione dell’area dei laghetti del Passetto, interamente riqualificata: 13 mila metri quadrati compresi tra la pista di pattinaggio e la piscina comunale, affacciati sull’Adriatico e controllati da otto telecamere, l’occhio del Grande fratello contro i vandali.
Una moltitudine di palloncini librati in aria hanno accompagnato un evento capace di risvegliare quello che la sindaca Valeria Mancinelli ha chiamato «l’orgoglio anconetano» per le sue bellezze. A dare il via al passaggio della «scopertura» dei nuovi laghetti è stata Rosanna Vaudetti, storica annunciatrice e conduttrice Rai, particolarmente emozionata «perché sono nata qui al Passetto: questi luoghi li ho visti dopo la guerra tutti pieni di polvere e oggi sono felice di venire qua con i miei nipotini». Circa cento bambini delle scuole Faiani, Montessori, Conero e Pietralacroce, con i loro genitori e alcuni docenti, hanno il telo da sopra i laghetti, ripopolati dei pesci rossi da Mancinelli, oggi in versione popolare tra un selfie e una strette di mano. E il momento è stato vivacizzato anche da un piccolo fuori programma con il telone che si è inceppato nella fontanella e un membro dell’organizzazione ha dovuto tuffarsi per sbloccarlo.
«Oggi è il giorno della festa – chiarisce la sindaca, affiancata dall’intera giunta, il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo e quella del Consiglio comunale Susanna Dini, il progettista Simone Bonci e la comandante della polizia municipale Liliana Rovaldi –, ma in città deve crescere una vera rivolta morale contro chi deturpa le bellezze di Ancona. Bisogna far sentire a tutti che questa grande famiglia non ne può più. Va fatta una campagna a tappeto che deve coinvolgere tutti per far crescere la riprovazione sociale perché se no neanche schierando l’esercito si riesce».
I festeggiamenti hanno coinvolto anche la pista di pattinaggio, che si è rianimata con una performance di pattinaggio artistico a cura di Asd Ancona Skating, mentre davanti alla piscina, nella ripristinata pista da ballo che risale agli anni 60, è andato in scena il Vintage party con la partecipazione del gruppo anconetano I Pronipoti con musica melodica degli anni ’60 e ’70. E a completare il tutto, l’aperitivo al tramonto con panorama mozzafiato sulla costa anconetana. Presa d’assalto l’area gioco per i bimbi e lo spettacolo di magia organizzato a pochi passi ha incantato grandi e piccini. Per i più piccoli c’erano anche il supereroe Capitan America e Biancaneve.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X