facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Tentano furto al centro commerciale:
traditi dall’allarme

FALCONARA - Ad agire tre uomini. Obiettivo dei ladri l'Ipersimply di via Marconi. Si sono calati all'interno ma il sistema di sicurezza si è attivato e sono stati costretti a fuggire per evitare l'arrivo di carabinieri e vigilanti, subito giunti sul posto
Print Friendly, PDF & Email

L’Ipersimply di Falconara

 

di Talita Frezzi

Erano in tre, volto coperto, armati di torce e picconi. Erano riusciti a penetrare all’interno del centro commerciale Ipersimply di via Guglielmo Marconi, appostati dentro al controsoffitto per poi calarsi all’interno dell’area info-ascolto dove si trova la cassaforte. Hanno sfidato la sorte, tentando di manomettere i fili dell’allarme interno, ma lo hanno fatto scattare, facendo convergere sul posto i carabinieri della Tenenza di Falconara, il Norm e le macchine della vigilanza privata Mondialpol. Furto sventato in extremis stanotte ai danni dell’Ipersimply di via Guglielmo Marconi a Falconara. La banda – composta da tre o più persone – era in procinto di agire, ma l’intervento dei militari e delle guardie giurate ha stroncato il piano criminale sul nascere. L’allarme è scattato all’1,2o. I ladri erano già all’interno, penetrati nel controsoffitto del centro commerciale, magari erano appostati da un po’, da quando il centro aveva spento le luci (verso le 22 circa). Dal controsoffitto sono riusciti ad aprire i finestroni e a calarsi all’interno, camminando in equilibrio sulle scaffalature che separano i vari reparti (che risultavano spostate, così come i divisori in cartongesso). Ma forse quella eccessiva sicurezza, di spostare e farsi strada, li deve aver traditi: hanno messo mano ai fili dell’allarme convinti che spostandoli non sarebbe scattato. Invece l’allarme antintrusione perimetrale è scattato facendo saltare il piano e facendo convergere i carabinieri e le guardie giurate. I banditi, agilissimi, sono scappati. Si sono appostati dietro a dei container di metallo sul retro dell’edificio poi sono fuggiti tra i campi. Un intervento tempestivo e coordinato da parte delle pattuglie della Tenenza, del Nucleo Radiomobile e delle auto delle guardie giurate che hanno costretto i banditi a scappare per non essere acciuffati. Intanto, mentre gli investigatori procedevano ai sopralluoghi, raggiunti nel frattempo dal direttore del centro commerciale e dai dipendenti che già alle 5 stavano arrivando, sono stati rinvenuti segni sulla cassaforte e delle impronte: forse i banditi erano riusciti a raggiungerla o forse erano segni di un precedente sopralluogo prima di questo tentativo di furto. All’esterno, davanti all’uscita di emergenza (circostanza alquanto particolare) sono stati rinvenuti 3 carrelli con dentro selle da cavallo, giubbotti in pelle nera e guanti. Forse le selle – di cui si sta cercando di capire la provenienza, presumibilmente furtiva – dovevano servire per attutire il passaggio sopra alle ringhiere esterne del centro commerciale una volta prelevata la cassaforte. Le indagini sono in corso per risalire ai malviventi e capire se siano banditi che agiscono in modo isolato o abbiano già messo a segno altri colpi analoghi ai danni dei centri commerciali della zona. Al vaglio anche le telecamere del centro commerciale e quelle poste nella zona. Certamente non sarebbe la prima volta che l’Ipersimply di Falconara viene preso di mira dai banditi: due anni fa la cassaforte era stata fatta esplodere con l’esplosivo e i danni erano ingenti anche al box office.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X